ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

martedì, 4 ottobre, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/10/04/colpa-di-gaia-o-dellamministrazione-di-mulazz0/

Mediavideo Antenna3

COLPA DI GAIA O DELL’AMMINISTRAZIONE DI MULAZZ0

di  Redazione web

L ‘alluvione del 2011 vede Mulazzo fra i comuni più colpiti della Lunigiana. Il ponte crolla ed anche le stradine interne al paese sono seriamente danneggiate. L’amministrazione riesce a rinnovare le mulattiere del borgo ed a mantenerne il rispetto  paesaggistico. Chiede a Gaia di occuparsi dei lavori concernenti le tubature  carico/scarico acque.

Il borgo verte tutto in salita e la società distribuisce a pioggia griglie al cui interno però, passa una sola tubatura atta alla raccolta delle acque piovane e degli scarichi domestici comprendenti  acque chiare e scure.

mulazzo1 L’impianto, dotato di tubi di piccolo diametro, non ha la capacità di contenere l’intero sistema acquifero. Presumibilmente anche privo di sifone, la fuoriuscita di cattivi odori nel piccolo borgo, è all’ordine del giorno. Gli abitanti lamentano anche l’effetto risucchio. Chi ha bagni collocati ai piani superiori delle abitazioni vive nel terrore di un ritorno delle acque dal gabinetto. Lavoro mal funzionante a partire dalla progettazione  con un rimbalzo di colpe fra l’ente e la società anche riguardo il depuratore. Interviene Emanuela Busetto responsabile per la lunigiana  FDI-AN:  Il sistema di depurazione acque è esistente per Gaia, e come tale lo fattura agli abitanti,  è invece ipotetico per l’amministrazione. Quando la popolazione ha chiesto ragguagli in merito l’amministrazione ha menzionato una vasca di decantazione la cui carica batterica è tenuta sotto controllo con l’impiego di disinfettanti . Di due una: se il depuratore non c’è, Gaia è tenuta a rimborsare gli oneri relativi ai costi di fognatura e depurazione.   Se invece si trattasse di una vasca l’amministrazione spieghi, con atti alla mano, in base a quale legge il comune possa agire in tal senso. Scambiare le due cose è un offesa all’intelligenza degli abitanti che sono ben consci trattasi di due realtà differenti.

ore: 19:04 | 

comments powered by Disqus