ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 29 settembre, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/09/29/a-turano-un-venditore-porta-a-porta-picchiato-da-una-famiglia-i-parenti-di-una-coppia-di-anziani-credevano-fosse-un-truffatore-che-stesse-provando-a-raggirarli-e-lo-hanno-picchiato/

Mediavideo Antenna3

A Turano un venditore porta a porta picchiato da una famiglia. I parenti di una coppia di anziani credevano fosse un truffatore che stesse provando a raggirarli e lo hanno picchiato

di  Redazione web

Forse lui ha insistito un po’ troppo, chiedendo di poter entrare per dare una dimostrazione del funzionamento del prodotto che aveva con sé. Ma la reazione dei congiunti della coppia di anziani con cui il venditore porta a porta stava parlando è stata esagerata. lo hanno preso di peso e lo hanno malmenato, facendogli cadere anche l’espositore da viaggio che aveva con sé. Il ragazzo probabilmente era stato scambiato per un malintenzionato che con una scusa voleva entrare nell’abitazione per poi rubare tutto quello che trovava a portata di mano.

Invece era soltanto una persona che stava provando a lavorare, magari con un po’ di instenza dato che il suo stipendio è legato alle provvigioni. Ma non aveva alcuna intenzione di commettere dei reati. Così dopo essersi rialzato da terra e ripulito alla bene e meglio ha chiamato le forze dell’ordine spiegando quello che era capitato. Ed è stata una volante della polizia ad intervenire a Turano. Gli agenti si sono fatti raccontare la storia e indicare la casa dove era avvenuto il pestaggio. All’interno dell’appartamento c’erano soltanto i due anziani coniugi che hanno ammesso che quel giovane era stato maltrattato da alcuni loro parenti. E poi hanno chiamato i congiunti al telefono, che sono tornati per spiegare alle forze dell’ordine quello che era successo e soprattutto per scusarsi con il venditore porta a porta. I modi poco urbani erano dovuti al timore che si trattasse di un truffatore che voleva raggirare la coppia. Scuse accettate e forse non scatterà neppure la denuncia. Anche se il ragazzo ha detto che ci vuole pensare.

In questi giorni si stanno moltiplicando gli allarmi per venditori e consulenti di compagnie elettroniche e telefoniche che suonano alle porte di persone anziane proponendo offerte vantaggiose.

il tirreno

ore: 18:33 | 

comments powered by Disqus