ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

mercoledì, 3 agosto, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/08/03/muore-bambina-di-tre-anni-aperta-uninchiesta-la-piccola-era-stata-dimessa-due-volte-dallospedale/

Mediavideo Antenna3

Muore bambina di tre anni: aperta un’inchiesta: la piccola era stata dimessa due volte dall’ospedale.

di  Redazione web

Sembrava una brutta laringite. Quei mali di stagione legati al caldo, alla voglia di bagni in mare e alle tante serate passate a giocare all’aperto con gli altri bambini. Ma per quel problema respiratorio, che aveva convinto mamma e papà a portarla due volte in ospedale, Beatrice Astone è morta. A soli tre anni. Una vita spezzata, un dolore immenso e la voglia di vederci chiaro in un decesso che ha stretto nel dolore due comunità, quella di Sarzana, dove Beatrice viveva con la famiglia (il padre, grossista di fiori) e il fratellino. E quella di Avenza, alla periferia di Carrara, di dove è originaria la mamma, Paola Piani e dove per anni la sua famiglia ha gestito un negozio di alimentari.

Una storia tragica che comincia il 25 luglio scorso, data del primo ricovero della bambina nell’ospedale Sant’Andrea della Spezia per quella che viene curata per una laringite. Il secondo, e purtroppo ultimo accesso in ospedale della piccola Beatrice è di due giorni fa. Beatrice non aveva problemi di salute. In entrambi i casi la bambina viene visitata e poi dimessa. Sembrava un malessere non preoccupante. Da risolvere con una cura a base di cortisone. Ma la situazione ha avuto un tragico epilogo. Nella notte di lunedì le condizioni di Beatrice si sono aggravate. E dopo poche ore ha smesso di respirare nel lettino della sua casa a Sarzana.

Una morte, una piccola vita spezzata su cui il sostituto procuratore della Spezia, Luca Monteverde vuole fare chiarezza. Un decesso sul quale in Procura è stato aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo. E così i carabinieri ieri mattina si sono presentati all’ospedale Sant’Andrea della Spezia dove è stato disposto il sequestro della cartella clinica della bambina. In giornata, oggi, verrà eseguita l’autopsia. Le indagini per stabilire le cause del decesso saranno tese anche a ricostruire gli ultimi giorni della piccola Beatrice. E in particolare quei due accessi in ospedale prima della morte. Un ruolo fondamentale sarà quello delle cartelle cliniche. Intanto ieri è stato il giorno del dolore e del cordoglio per la piccola Beatrice.

il tirreno

ore: 13:17 | 

comments powered by Disqus