ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

sabato, 9 luglio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/07/09/gaia-il-comitato-mo-basta-chiede-un-incontro-con-il-prefetto/

Mediavideo Antenna3

GAIA: Il Comitato “Mo Basta” chiede un incontro con il Prefetto

di  Redazione web

Egregio Signor Prefetto di Massa-Carrara

 

La vogliamo portare a conoscenza di un problema che sta investendo la città e che rischia di essere alla base di un vero e proprio scontro sociale dalle proporzioni imprevedibili

A Massa sono stare raccolte ,fino a questo momento , 18.000 firme di cittadini contro la società di gestione dell’acqua Gaia spa

Sono già state fatte due manifestazioni di piazza , molto partecipate , e Il giorno 20 luglio vi sarà un incontro tra il sindaco di Massa,la società Gaia,il comitato che ha raccolto le firme,il difensore civico regionale, per poter siglare un protocollo d’intesa che porti all’abbassamento delle tariffe

Mentre sono in corso tutti questi tentativi per calmare la rabbia dei cittadini  ,apprendiamo che la società Gaia e il suo neo presidente,il commercialista massese Vincenzo Colle,stanno richiedendo un mutuo di 140 milioni al Monte dei Paschi  per far fronte, in parte ai debiti della società,  e in parte a  nuovi investimenti

La concessione di questo mutuo servirà a tenere in vita questa società  per altri 20 anni-e, in caso di fallimento di Gaia,  il mutuo ,ricadrebbe  sui comuni soci , e quindi  sulle tasche dei cittadini

Per questo ,la concessione del mutuo, rappresenta una sfida contro la lotta dei cittadini che hanno tolto la loro fiducia a Gaia ,e chiedono una ristrutturazione della società , limitata ai comuni di Massa , Carrara e Montignoso, oppure la creazione di una società di gestione dell’acqua del solo comune di massa

Alla luce di tutto  ciò, le chiediamo  un incontro, a nome del comitato mo basta,che è uno dei soggetti  della protesta, per una prima discussione ,che possa contribuire ad un rasserenamento del clima e che possa aiutare i cittadini a conservare la loro  fiducia nelle istituzioni dello stato

per il comitato mo basta

carlo casotti

ore: 20:07 | 

comments powered by Disqus