ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 30 giugno, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/06/30/polizia-contrasto-al-fenomeno-della-violenza-di-genere/

Mediavideo Antenna3

Polizia: Contrasto al fenomeno della violenza di genere.

di  Redazione web

Nel corso del mese di giugno il Commissariato P.S. di Carrara ha intensificato l’attività di contrasto all’esecrabile fenomeno della violenza di genere, specularmente ricevendo numerose denunce ed esposti da diverse donne ed altri soggetti inseriti nelle c.d. “fasce deboli”, a fronte della loro elevata esposizione ad aggressioni morali e fisiche.

Nell’ambito di questa intensa attività il Commissariato, al termine delle attività istruttorie e/o preliminari, condotte per necessità con la massima urgenza al fine di prevenire ogni rischio per le persone offese e garantire loro ogni possibile protezione, sono state richieste ed ottenute ben tre misure cautelari.

In particolare, in un caso di atti persecutori, un uomo già tristemente noto per le reiterate violenze alla ex compagna, non rassegnandosi alla fine del rapporto, ha posto in essere continue e moleste pressioni sulla ex, sfociate anche in un’aggressione fisica.

L’Autorità Giudiziaria, informata dal personale della Squadra Polizia Giudiziaria del Commissariato, ha disposto per lo stesso la misura cautelare degli arresti domiciliari con la prescrizione di non comunicare con la  vittima, peraltro gravemente provata dalle condotte seriali del persecutore.

In un secondo caso, molto simile al primo, un uomo, già condannato per maltrattamenti verso familiari con lesioni estese ai minori, dopo un breve periodo di propositivo silenzio ha ripreso a tormentare l’ex moglie al punto tale da ossessionarla con la propria inopportuna presenza in tutti i luoghi dalla stessa frequentati. L’attività di indagine preliminare svolta dalla Squadra di P.G. consentiva l’acquisizione di genuini elementi di colpevolezza, tali da indurre il GIP presso il Tribunale di Massa ad emettere un provvedimento cautelare con divieto assoluto di avvicinare la donna intimando all’indagato di non comunicare in alcun modo con la vittima.

Da ultimo, un terzo uomo, resosi responsabile di percosse e lesioni alla propria compagna, commesse davanti ai figli, è stato immediatamente allontanato, con misura cautelare, dalla casa famiglia imponendo anche a lui il divieto di avvicinamento alla donna.

Contestualmente ai narrati episodi, il Commissariato prosegue nello svolgimento di attività di riscontro investigativo in merito ad altre denunce oltre che atti di esposto afferenti molestie verso donne o ragazze da parte di individui che non sono rassegnati alla fine della relazione sentimentale.

Considerata la potenziale pericolosità insita in analoghe condotte vessatorie, pare opportuno rivolgere l’accorato invito ad ogni persona che ritenesse, anche in via presuntiva, di trovarsi coinvolta in problematiche simili, affinché non vengano mai sottovalutati i rischi degenerativi insiti in condotte orientate al cupo dominio d’ogni diritto all’autodeterminazione, opponendosi a qualsivoglia intrusione nella propria sfera personale, rivolgendosi, senza indugio, agli enti preposti  per l’assistenza del caso.

 

 

ore: 13:49 | 

comments powered by Disqus