ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

giovedì, 23 giugno, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/06/23/lettera-esposto-di-aiuto/

Mediavideo Antenna3

Lettera esposto di aiuto.

di  Redazione web

Esposto

 Procura della Repubblica di Massa

Piazza Alcide De Gasperi, 1

54100 Massa

 

Al Sig. Sindaco Volpi  Prof. Alessandro

 

Mi chiamo S. A. V., nato a Carrara il 24.07.62, oggi senza alcuna residenza.

Formulo la presente perché negli ultimi anni dopo il decesso della mia convivente con la quale dividevo una casa assegnata dall’ ERP, mi sono avvenute le seguenti vicissitudini:

Mentre mi trovavo fuori casa per adempiere alle pratiche inerenti il decesso della mia compagna, persone di  nazionalità straniera occupavano abusivamente il mio alloggio in cui avevo la residenza in via Farini, 40. Dopo tale atto sono stato denunciato per violazione di domicilio mentre tentavo di rientrare in casa dove risiedevo e pagavo per noi  l’affitto e tutte le utenze. In seguito di questo episodio sono stato costretto a vivere per la strada. Recentemente ha avuto luogo il processo e sono stato assolto con formula piena per non avere commesso il fatto, tuttavia non mi è stato assegnato alcun alloggio. Nel frattempo sono stato accolto all’interno della scuola in Via dei Fortini al n. 12 in stato di occupazione dove vivo da circa un anno. Purtroppo non ho e non ho avuto altra alternativa in quanto disoccupato e con gravi problemi fisici e mentali. In conseguenza di questi ultimi ho ottenuto una pensione di invalidità ed il diritto di accompagnamento che è stato assunto dalla mia tutrice. Oggi la mia situazione è peggiorata in quanto la scuola occupata è in fase di sgombero. Sono sgomento dalla prospettiva di tornare per strada tra sorrisi sarcastici e la precarietà di elemosinare aiuti che non sempre arrivano. Nella mia vita ho sempre lavorato sin quando ho potuto e provveduto alla mia famiglia nel rispetto delle leggi e delle persone. Ciò che mi viene riconosciuto dallo stato Italiano viene amministrato dalla mia tutrice che in questo ultimo anno ha provveduto a i miei bisogni primari cioè l’acquisto di generi alimentari e prodotti per l’igiene personale. Non so di quanto eventualmente dispongo per provvedere al mio futuro in quanto la mia tutrice, da me interpellata, mi ha  detto di non avere disponibilità economiche e di chiedere aiuto direttamente .

Io non ho alcuna facoltà ne alcuna autonomia decisionale e proprio per questo ho una tutrice. Senza dilungarmi ulteriormente, non avendo altra possibilità, essendo rimasto solo e senza reddito alcuno in quanto non posso disporre di nulla chiedo che mi venga fornita la possibilità di vivere in modo sufficiente insieme ad i miei due cani unica compagnia. Sono disposto anche a vivere in una roulotte purché sia possibile come per tante persone (vedi Rom) avere almeno una fornitura di luce ed acqua che potrei pagare con la mia pensione. Sono ancora fiducioso nella Giustizia e mi auguro che quanto esposto possa servire al fine che qualcuno verifichi la mia situazione e mi consenta con quello che ho di vivere nella legalità.

Cordiali saluti.

S.A.V

 

ore: 0:25 | 

comments powered by Disqus