ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 6 maggio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/05/06/impresa-funebre-multata-mentre-porta-la-salma-in-chiesa/

Mediavideo Antenna3

Impresa funebre multata mentre porta la salma in chiesa

di  Redazione web

Un furgone delle Onoranze funebri Ferrante è stato multato nel pomeriggio di mercoledì 4 dalla polizia municipale di Camaiore per aver superato il limite di velocità di 40 chilometri in via Macchia Monteggiorini.

La pattuglia dei vigili stava effettuando un servizio con il telelaser, quando ha rilevato che il veicolo percorreva la strada a 69 chilometri orari e così poco prima delle 15 l’ha bloccato per notificare la sanzione. Poco distante seguiva il carro funebre, partito dall’obitorio dell’ospedale Versilia, che trasportava la salma della signora Eda Grossi, 79 anni, signora, diretto alla chiesa di Piano di Conca, dove alle 16,30 era fissato il funerale. Dietro seguivano anche due auto con i parenti dell’anziana.

Questo episodio ha generato un acceso diverbio tra gli occupanti del carro funebre e i parenti, che visto che erano diretti a un funerale si aspettavano dagli agenti meno intransigenza. «Ci siamo fermati con il carro funebre – dicono Giuseppe e Cristian Ferrante, titolari dell’impresa – perché non potevamo continuare verso la chiesa in quanto sul furgone, condotto da nostro padre Salvatore, c’erano i fiori, le corone e le attrezzature necessarie per sistemare la bara. Senza questi oggetti avremmo dovuto attendere fuori, perciò ci siamo fermati anche per capire cosa fosse accaduto. Ci è sembrato esagerato fermare i mezzi di una impresa funebre diretta ad un funerale».

Salvatore, che conduceva il furgone, non contesta la multa. «Se ho sbagliato è giusto che paghi e che mi vengano decurtati i punti dalla patente. Quello che ci aspettavamo era rispetto per la salma e per i parenti che si sono trovati coinvolti in questo spiacevole episodio in un giorno doloroso. Il minimo che i vigili dovrebbero fare è chiedergli scusa. Abbiamo informato di quanto accaduto anche il vicesindaco di Camaiore, Marcello Pierucci».

Il comandante della polizia municipale Carlo Palmerini,messo al corrente dell’accaduto dai suoi agenti, tiene a precisare che non è stato bloccato un corteo funebre. «Abbiamo fermato solo il furgone, che non ha rispettato i limiti di velocità. Il carro funebre e le altre auto sono sopraggiunte dietro dopo. Una volta che abbiamo notificato la sanzione al conducente del furgone, che per disposizione quando viene utilizzato il telelaser va fatto personalmente, gli abbiamo detto che poteva andare. A quel punto gli occupanti del carro funebre hanno invece iniziato a contestare. I controlli che abbiamo effettuato in quella strada sono stati richiesti dai cittadini per far rispettare il limite di velocità».

Alessandro Gilardetti, figlio della donna deceduta, non sa come commentare l’episodio. “È difficile dare un senso a tutto questo – dice – non mi aspettavo certo di ritrovarmi il giorno del funerale di mia madre in una situazione di questo tipo. Mi è sembrato tutto assurdo».

il tirreno

filmato da  Diario di Beppe Debora

ore: 21:02 | 

comments powered by Disqus