ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

sabato, 30 aprile, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/04/30/quasi-700-volontari-di-cui-piu-di-250-bambini-per-raccogliere-15-quintali-di-rifiuti-grazie-alle-pulizie-di-primavera-lanciate-dal-consorzio-di-bonifica/

Mediavideo Antenna3

Quasi 700 volontari, di cui più di 250 bambini, per raccogliere 15 quintali di rifiuti: grazie alle “pulizie di primavera” lanciate dal Consorzio di Bonifica

di  Redazione web

Quasi 700 persone in azione su Fossa dell’Abate, Motrone, Fiumetto, Fiume Versilia, Fiume Frigido e Fossa Maestra: un’adesione andata ben oltre ogni più rosea aspettativa. Di questi, più di 250 bambini delle scuole: attivi in particolare su Frigido e sulla foce della Fossa Maestra, e sulla spiaggia limitrofa. Più di 15 quintali di rifiuti raccolti sugli argini e sul litorale: tra il materiale intercettato e rimosso, anche un wc e tre reti per materassi.

Sono i principali numeri della manifestazione “Fiumi sicuri e puliti… spiagge più belle!”, che si è svolta stamani (sabato 30 aprile) sulla costa versiliese e apuana. Giunta alla sua seconda edizione, l’iniziativa quest’anno è letteralmente esplosa: ad aderire al progetto lanciato dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord sono infatti state tutte le Amministrazioni comunali del litorale (Viareggio, Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Montignoso, Massa e Carrara), le aziende per la raccolta e il conferimento dei rifiuti (Sea ambiente, Ersu, Asmiu e Amia), le organizzazioni degli albergatori e dei balneari e, soprattutto, le scuole, decine di associazioni e tanti tanti volontari.

Armati di sacchi, guanti e rastrelli, gente di ogni età ha quindi trascorso un po’ di ore assieme, durante questa enorme “pulizia di primavera”, a raccogliere i rifiuti finiti lungo i rii e sulle spiagge a causa dei comportamenti poco corretti di qualche incivile. La finalità dell’iniziativa, infatti, era proprio quella di coinvolgere i cittadini (a partire dalle nuove generazioni) per sottolineare la necessità di un maggior rispetto per l’ambiente.

La pulizia ha preceduto di qualche giorno l’avvio dei lavori di manutenzione, che come ogni anno il Consorzio effettuerà proprio dai primi di maggio sull’intero reticolo idraulico coi propri uomini e mezzi: rimuovere propedeuticamente i rifiuti ha così contribuito a ridurre l’annoso problema del lavarone e a far crescere la sicurezza ambientale del territorio. Il modo migliore per accogliere i turisti sulla nostra bella costa, durante la stagione vacanziera ormai alle porte.

“Fin dalla prima mattina, ai nostri gazebo si è presentato un fiume di persone, pronto a fare la propria parte per difendere e valorizzare il nostro ambiente – sottolinea il presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi – Il ringraziamento va quindi ai tanti che hanno risposto al nostro appello: ai volontari e alle associazioni, che ci hanno messo fatica e dedizione; alle istituzioni, che hanno assicurato collaborazione e disponibilità; ai ragazzi delle scuole e ai loro insegnati, perché tutti insieme forse abbiamo imparato un po’ di più che il nostro territorio va rispettato; ai dipendenti del Consorzio, come a quelli dei Comuni e delle aziende dei rifiuti, che non mancano mai di dimostrare passione per il proprio lavoro. A tutti, grazie”.

consorzio bonifica 1Tra i molti volontari erano presenti anche alcuni immigrati richiedenti il permesso di soggiorno, ospiti in alcune strutture di accoglienza della Versilia, che ben volentieri hanno accettato l’invito a rimboccarsi le mani e a collaborare. Anche gli Amministratori non si sono tirati indietro: tra i partecipanti il sindaco e il vice di Massa, Alessandro Volpi e Uilian Berti; il vicesindaco di Camaiore Marcello Pierucci e l’assessore alla scuola Sandra Galeotti; l’assessore all’ambiente del Comune di Pietrasanta Simone Umberto Tartarini; il consigliere regionale Giacomo Bugliani; l’onorevole Martina Nardi; la consigliera comunale Graziella Lazzarini; il vicepresidente del Consorzio Enrico Bertelli e gli altri amministratori consortili.

Al termine della pulizia, è stato siglato anche il protocollo d’intesa per lo studio e l’adozione di azioni atte a limitare e contrastare il fenomeno dello spiaggiamento di materiale vegetale e antropico (il lavarone, appunto) sulla costa apuana; sulla costa versiliese lo stesso protocollo era stato firmato lo scorso anno. A convergere sul documento, che si pone come base per l’impegno sul tema lungo tutto l’anno, i Comuni, gli albergatori e i balneari e più di dieci associazioni.

ore: 17:50 | 

comments powered by Disqus