ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

martedì, 19 aprile, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/04/19/scuole-messa-in-sicurezza-degli-intradossi-dei-soffitti-affidati-i-lavori-per-interventi-antisfondellamento-in-8-edifici/

Mediavideo Antenna3

Scuole: messa in sicurezza degli intradossi dei soffitti Affidati i lavori per interventi antisfondellamento in 8 edifici

di  Redazione web

La Provincia di Massa-Carrara interviene sui soffitti di 8 edifici scolastici per mettere in sicurezza gli intradossi dei soffitti di aule e spazi didattici da possibili distaccamenti di materiale, in termine tecnico sfondellamento, per un totale di circa 127 mila euro.

Con una serie di atti del Servizio patrimonio e fabbricati sono stati infatti affidati i lavori a diverse ditte che interveranno subito nelle 8 scuole: il liceo artistico Palma, lo scientifico Fermi e il tecnico Toniolo di Massa, il tecnico Zaccagna, il liceo classico Repetti e il liceo artistico Gentileschi di Carrara, il Pacinotti di Fivizzano e il Malaspina di Pontremoli.

Nei mesi scorsi l’amministrazione di Palazzo Ducale era già intervenuta sugli Istituti Salvetti e Meucci di Massa e su quello di Pontremoli, con una prima parte di lavori.

 

Queste operazioni fanno seguito al piano di verifiche sui soffitti che la Provincia sta portando avanti da alcuni mesi e che coinvolge gli oltre 20 istituti del nostro territorio provinciale: alla fine del 2015, infatti,  l’Amministrazione Provinciale ha partecipato ad un bando ministeriale e si è aggiudicata il finanziamento per effettuare questa diagnosi. Si interviene, quindi , scuola per scuola, attraverso due tecniche, una empirica, la battitura dei soffitti, l’altra strumentale, termografica, per verificare la tenuta dei soffitti rispetto ad eventuali distacchi di intonaco e porzioni di materiale laterizio (come tabelle e pignatte), in edifici comunque datati e costruiti con tecniche e materiali non certificati, all’epoca, come si fa attualmente.

 

I soffitti vengono rilevati su una apposita planimetria e contrassegnati con tre colori: rosso per il rischio alto, con una X aggiuntiva e puntuale per il dissesto in atto, verde per il rischio medio e azzurro per il rischio basso.

In questa fase si porta avanti un intervento di urgenza, quello che non si può rinviare all’estate, considerato che le scuole saranno impegnate fino agli esami di maturità, e che riguarda soprattutto le zone rosse e in diversi casi anche quelle verdi.

Tutti gli altri lavori che saranno ritenuti necessari saranno rinviati al periodo estivo, e saranno gestiti attraverso un appalto unico.

Sempre relativamente agli edifici scolastici proseguono, con il supporto dell’Università di Pisa e secondo un preciso calendario, le analisi strutturali relative alla stabilità dei fabbricati.

ore: 22:55 | 

comments powered by Disqus