ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

martedì, 12 aprile, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/04/12/sindacati-a-carrara-un-ospedale-di-comunita/

Mediavideo Antenna3

SINDACATI: A CARRARA UN OSPEDALE DI COMUNITA’

di  Redazione web

L’Ospedale per Acuti sta rivoluzionando la sanità locale e l’accorciamento dei tempi di degenza impone il potenziamento delle cure intermedie e un cambio di passo sulla realizzazione delle Case della Salute e delle Rsa. E’ evidente che la sanità territoriale non si è fatta trovare pronta e su questo c’è tanto lavoro da fare ma, guardando a un futuro nemmeno troppo lontano, perché non pensare alla creazione di un Ospedale di Comunità presso le palazzine del polo sanitario di Monterosso? E’ questo in sintesi il messaggio che Cgil, Cisl e Uil hanno consegnato alla commissione Sanità del Comune di Carrara presieduta da Carlo Boni (Pd). Guerrino Baldi (Cisl), Francesco Paganini (Uil) e Ida Zanzanaini (Cgil) si sono presentati con un documento unitario – già sottoposto e “avvallato” dalla commissione Sanità del comune di Massa – che snocciola le criticità della sanità apuana “post Noa”. I temi sono quelli che infiammano il dibattito cittadino a iniziare dalla necessità di potenziare le cure intermedie, di ultimare in modo urgente le Residenze Sanitarie per Anziani, e di aprire le Case della Salute. Per quanto riguarda Carrara, potrebbe sbloccarsi a breve la situazione della Rsa di Fossone:  secondo le informazioni dei sindacati, a giorni dovrebbe essere affidato l’incarico di direzione lavori per il completamento dello stabile. Resta invece l’impasse sulle Case della Salute, con Avenza finanziata ma sprovvista di progetto e quella del Civico, in centro città, ancora sprovvista di risorse nonostante i lavori tutto sommato esigui da realizzare. La priorità adesso è monitorare il rispetto degli impegni previsti dal Pal e sbloccare i cantieri in ritardo,  senza però rinunciare a gettare uno sguardo all’immediato futuro. Di qui la proposta di Cgil, Cisl e Uil di aprire sul territorio un “ospedale di comunità”. Si tratta di una struttura residenziale in grado di erogare assistenza sanitaria di breve durata che si rivolge a coloro che non hanno accesso alle cure intermedie ma che necessitano comunque della presenza costante di un medico. E dove realizzare questa struttura? Ma ovviamente all’interno del polo sanitario di Carrara perché lì, tra Monoblocco e palazzine di Monterosso gli spazi certo non mancano. In entrambi i casi si tratterebbe non di costruire ma di adeguare strutture già esistenti, come il V e il VI piano dell’ex ospedale  o la palazzina dell’Anatomia Patologica, che si dovrebbe liberare a breve.

 

ore: 18:57 | 

comments powered by Disqus