ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

sabato, 9 aprile, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/04/09/apuafarma-scontro-volpi-cgil-i-ritmi-di-lavoro-devono-essere-piualti-dice-il-numero-uno-della-partecipata-agli-operatori-cimiteriali-solo-luoghi-comuni-e-propaga/

Mediavideo Antenna3

APUAFARMA: SCONTRO VOLPI-CGIL. “I RITMI DI LAVORO DEVONO ESSERE PIU’ALTI” DICE IL NUMERO UNO DELLA PARTECIPATA AGLI OPERATORI CIMITERIALI. “SOLO LUOGHI COMUNI E PROPAGANDA” REPLICANO DALLA CGIL.

di  Redazione web

«Gli operatori cimiteriali di Apuafarma hanno svolto negli anni il loro lavoro con ritmi probabilmente comuni a molte altre realtà aziendali pubbliche. Le riflessioni sulla utilità e la convenienza delle aziende pubbliche richiedono un ripensamento della loro natura»: l’amministratore unico di Apuafarma Fabrizio Volpi apre così la sua riflessione sui ritmi di lavoro all’interno della partecipata dopo la nota di denuncia con cui, i sindacati di categoria, avevano lamentato pretese eccessive da parte del coordinatore degli addetti di Turgliano.  «Apuafarma, su mandato esplicito della Amministrazione Comunale, è partita per introdurre nuove figure e nuovi metodi di lavoro» spiega l’amministratore unico sottolineando che i frequentatori dei cimiteri, apprezzano il nuovo sistema che pure comporta ritmi più alti. «Abbiamo raggiunto in pochi mesi una media produttività» sintetizza il numero uno di Apuafarma, ricordando che « l’azienda non ha alcuna intenzione di recedere dalle sue scelte di miglioramento».

Un’analisi bocciata dalla Cgil che attraverso la segreteria confederale, e le categorie della Funzione pubblica e della Filcams ironizza: «Per il posto di vertice di aziende che gestiscono servizi pubblici sarebbe meglio fare dei concorsi ». E questo perché, secondo la Camera del Lavoro, se «l’ amministratore attuale ne avesse superato uno si potrebbe pensare ad un caso di copiatura delle prove». La Cgil accusa Volpi di «scimmiottare in maniera demagogica giudizi generici e offensivi nei confronti dei lavoratori pubblici» e di fare «stupida propaganda». Il sindacato ritiene piuttosto che «un’ azienda di 180 dipendenti alla quale sono affidati servizi di grande sensibilità’ sociale (…) avrebbe bisogno della massima attenzione  da parte dell’ amministrazione comunale e di non essere lasciata all’arbitrio di un amministratore unico che manifesta continuamente inadeguatezza al ruolo». La Camera del Lavoro esprime apprezzamento per l’interesse manifestato dalla commissione Bilancio di Roberto Conserva (Psi) e auspica che l’annunciato confronto con il sindaco sullo stato di salute di Apuafarma  possa tenersi a stretto giro.

 

ore: 17:57 | 

comments powered by Disqus