ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

lunedì, 21 marzo, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/03/21/massa-dopo-il-tavolo-istituzionale-iglom-si-impegna-ad-assumere-50-lavoratori-ex-eaton/

Mediavideo Antenna3

Massa, dopo il tavolo istituzionale Iglom si impegna ad assumere 50 lavoratori ex Eaton.

di  Redazione web

Lo scorso sabato 19 marzo è stato convocato in Comune a Massa Emilio Ricci, proprietario della Iglom, la ex Eaton. Insieme a lui, in un tavolo coi massimi rappresentanti istituzionali e politici del territorio, il sindaco, il presidente della Provincia, parlamentari e consiglieri regionali locali, Cigl-Cisl-Uil provinciali, con la segretaria generale di Cgil Toscana Dalida Angelini.
Un incontro che è arrivato dopo la rottura dei rapporti tra Ricci e i sindacati, secondo i quali Ricci non avrebbe ancora rispettato pienamente gli accordi presi con gli enti locali quando rilevò l’azienda: a Iglom aveva promesso l’assunzione di 72 ex lavoratori Eaton, ma per Cgil, Cisl e Uil ne sarebbero stati assunti solo una ventina. Al termine dell’incontro, in cui gli attori istituzionali e sociali hanno ribadito l’importanza del lavoro in una realtà difficile come quella di Massa, Ricci ha firmato un verbale, sottoscritto anche dagli altri presenti, in cui si impegna ad assumere altri 50 ex lavoratori Eaton. Il Tavolo da ora in avanti continuerà a monitorare la situazione. “Ricci è un imprenditore che ha fatto investimenti importanti sul territorio, con l’accordo di sabato si sono create le condizioni per migliorare la situazione dei lavoratori e le potenzialità dell’azienda, che potrà contare su persone preparate e affidabili”, dice Paolo Gozzani, segretario della Cgil di Massa Carrara. “E’ stato raggiunto un importante accordo che ribadisce gli impegni dell’azienda e riapre una discussione, col coinvolgimento delle istituzioni”, aggiunge Dalida Angelini, segretaria generale di Cgil Toscana.

IL TESTO DEL VERBALE DEL TAVOLO

Il Tavolo ha preso atto dell’importanza e del rilievo dell’investimento produttivo posto in essere dalla Società Iglom Italia S.p.a. di Massa, che rappresenta uno dei migliori esempi di reindustrializzazione dell’intera area industriale Apuana; ha rimarcato come tale sforzo, ad oggi, si sia concretizzato nella stabilizzazione dei lavoratori della stessa Iglom, che non avevano un contratto stabile e nella assunzione di oltre venti lavoratori provenienti dal bacino occupazionale ex Eaton. Il Tavolo ha ritenuto opportuno, proprio ai fini di una più rapida ed efficace attività di reindustrializzazione del sito ex Eaton, in grado di incrementarne i livelli occupazionali, riattivare un tavolo istituzionale con la presenza della società Iglom Italia S.p.A.; tale tavolo, convocato periodicamente a cura del Sindaco di Massa, provvederà a monitorare l’andamento dell’importante impegno imprenditoriale ed a tenere informati tutti gli attori degli avanzamenti e delle eventuali difficoltà nell’iter dell’insediamento produttivo. Il Tavolo ha, inoltre, preso atto dell’impegno ribadito dalla società Iglom di accedere al bacino dei 50 nominativi restanti ex Eaton, inseriti nella lista già consegnata dalla stessa società al tavolo istituzionale, per procedere alle nuove assunzioni. Il Tavolo, infine, ha preso atto che tale impegno avverrà in coerenza con gli avanzamenti produttivi, monitorati dal Tavolo stesso, a seguito di un’adeguata formazione e fatte salve le professionalità non presenti nel bacino sopra citato e non recuperabili attraverso le suddette attività di formazione.

ore: 17:19 | 

comments powered by Disqus