ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

lunedì, 22 febbraio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/02/22/il-partito-socialista-di-massa-stigmatizza-ufficialmente-luso-per-lo-meno-improprio-che-due-assessori-della-giunta-comunale-hanno-fatto-della-biblioteca-comunale/

Mediavideo Antenna3

Il Partito Socialista di Massa stigmatizza ufficialmente l’uso per lo meno improprio che due Assessori della Giunta Comunale hanno fatto della Biblioteca Comunale

di  Redazione web

della città luogo per eccellenza di tutti i saperi, di tutte le culture, di tutte le libertà e soprattutto luogo di tutti i cittadini, anche di quelli che non la pensano come i due assessori coinvolti. Il giudizio dei socialisti su un comportamento  che non ritengono espressione di una adeguato senso delle Istituzioni non cambia di segno se cambia il colore di appartenenza politica dei protagonisti. Il Partito Socialista ha ritenuto per usare un eufemismo deplorevole l’uso che il Governatore della Lombardia Maroni ha fatto del Pirellone e trova altrettanto deplorevole l’uso che della Biblioteca hanno fatto l’Assessore Mosti e l’Assessore Sdoga, pur riconoscendosi fino in fondo  nei diritti che con quella iniziativa i due assessori hanno voluto difendere. Non è in questione il contenuto della iniziativa, è in questione l’uso di un luogo istituzionale per fini che restano di parte anche quando si ritiene che siano fini che dovrebbero essere di tutti. Il rischio che si corre in questi casi, usando biblioteche, palazzi, luci delle piazze che si affermi un diritto negandone contemporaneamente un altro, che viene prima di quello, che è la neutralità delle istituzioni in quanto tali rispetto alle posizioni dei cittadini.  Il ministro Maurizio Martina  a Milano ha  commentato l’iniziativa presa dalla Regione di illuminare il Pirellone con la scritta “Family Day” con queste parole:  “E’ un errore – dice – ciascuno è libero di manifestare le proprie idee, ma le istituzioni sono la casa di tutti”. Dello stesso tenore il tweet del vicesegretario del PD Lorenzo Guerini “Maroni pensa che il Pirellone sia roba sua. Si sbaglia di grosso. E’ di tutti i lombardi e non si può usare a fini di parte. Serietà”  e di   Sala,  candidato a Sindaco di Milano,  che sottolinea come “chi si occupa di rappresentanza di tutti i cittadini deve rappresentarli tutti”, e di Ambrosoli “in questo modo la Regione ha discriminato i suoi cittadini”.

I socialisti fanno proprio l’invito alla serietà dei comportamenti ed al rispetto delle istituzioni  fatto da Guerini e lo rivolgono agli autori della iniziativa dello striscione appeso al terrazzo della Biblioteca chiedendone  al contempo al Sindaco la immediata rimozione, sapendo di interpretare i sentimenti di tutti i cittadini.

Il Sindaco rappresentante e garante di tutti  deve farsi carico della cultura istituzionale di tutto il suo governo che deve essere ancorata ad un alto senso delle istituzioni, valore questo tanto più caro quanto più frequentemente  messo  in discussione.   Le istituzioni sono di tutti, anche se solo una parte della società può guidarle. Questa ovvietà democratica  viene troppo spesso dimenticata.

Con questa nota il Partito Socialista di Massa intende difendere questa ovvietà

 

                                                                                                                      Il Segretario comunale

Dott. Sirio Bonini

 

ore: 19:07 | 

comments powered by Disqus