ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

sabato, 20 febbraio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/02/20/donna-scomparsa-in-veneto-morto-il-sub-della-polizia-che-la-cercava-rosario-sanarico-52-anni-in-servizio-al-centro-nautico-sommozzatori-di-la-spezia-sarebbe-rimasto-incastrato-sul-fondo-del-fiume/

Mediavideo Antenna3

Donna scomparsa in Veneto: morto il sub della polizia che la cercava Rosario Sanarico, 52 anni, in servizio al Centro nautico sommozzatori di La Spezia, sarebbe rimasto incastrato sul fondo del fiume Brenta

di  Redazione web

E’ stata dichiarata la morte cerebrale, causata dalla prolungata asfissia, del sub 52enne della polizia impegnato nelle ricerche del corpo di Isabella Noventa, la 55enne padovana di cui non si hanno più notizie dallo scorso 15 gennaio. L’agente, in servizio al Centro nautico sommozzatori di La Spezia, sarebbe rimasto incastrato sul fondo del fiume Brenta nel corso della perlustrazione ‘palmo a palmo’.

Il sub, Rosario Sanarico, 52 anni, sarebbe rimasto incastrato sul fondo del fiume. Portato in ospedale, le sue condizioni erano subito apparse gravi a causa della prolungata asfissia.

Asaps, Rosario collega generoso e disponibile – Rosario Sanarico, detto Sasà, il sub ispettore capo della Polizia di Stato del Centro nautico di La Spezia rimasto incastrato mentre perlustrava il fondale del Brenta alla ricerca del corpo di Isabella Noventa, “era conosciutissimo e molto amato per la sua grande generosità e disponibilità con tutti”. Così lo ricorda su facebook Giordano Biserni, presidente dell’Associazione sostenitori Polstrada (Asaps), che lo aveva conosciuto personalmente. “Sasà lascia la moglie e due figli: una ragazza di 26 anni e un bimbo di 7 anni”, aggiunge Biserni, che ha espresso condoglianze “alla famiglia di Rosario e ai colleghi del Centro Nucleo Sommozzatori di La Spezia”.

ore: 20:57 | 

comments powered by Disqus