ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

lunedì, 8 febbraio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/02/08/cruscanobail-ine-salvataggio-interno-laccademia-evitare-espressioni-inglesi-in-linguaggio-finanza/

Mediavideo Antenna3

Crusca,no’bail in’,è salvataggio interno L’Accademia: ‘Evitare espressioni inglesi in linguaggio finanza’

di  Redazione web

Operatori finanziari e giornalisti evitino di usare i termini e le espressioni inglesi ‘bail in’ e ‘bail out’ sostituendoli con i più chiari, trasparenti e illuminanti ‘salvataggio interno’ e ‘salvataggio esterno’. La raccomandazione arriva dal gruppo di specializzazione in ‘forestierismi’, Incipit, dell’Accademia della Crusca di Firenze. L’invito è, spiega la Crusca, a “evitarli” sia “nell’uso che nelle comunicazioni con il largo pubblico”.
“L’espressione tecnica inglese (peraltro derivata dallo slang) – rilevano gli specialisti – ‘bail in’ può essere sostituita con vantaggio dal più chiaro ‘salvataggio interno’.
Il salvataggio interno di una banca in difficoltà comporta l’uso forzoso di risorse dei clienti della stessa banca, diversamente dal ‘salvataggio esterno’, in inglese ‘bail out’ praticato in precedenza”. Secondo gli studi l’uso dell’italiano al posto dell’inglese in questi casi aiuterebbe decisamente la comprensione dei contenuti bancari.


 

ore: 23:59 | 

comments powered by Disqus