ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

martedì, 2 febbraio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/02/02/intervento-del-presidente-della-societa-della-salute-della-lunigiana-riccardo-varese-sulla-riorganizzazione-delle-asl-in-toscana/

Mediavideo Antenna3

: intervento del presidente della Società della Salute della Lunigiana, Riccardo Varese, sulla riorganizzazione delle Asl in Toscana

di  Redazione web

Sono giorni decisivi per la riorganizzazione delle Asl in Toscana e le voci che circolano non ci piacciono.

Infatti, la mia preoccupazione è che la Società della Salute della Lunigiana possa essere accorpata con i Comuni di Massa, Carrara e Montignoso.

Si tratterebbe di un danno inestimabile per la Lunigiana, perché un mutamento del genere determinerebbe la messa in discussione radicale della capacità e della forza di incidere nelle decisioni dei Comuni lunigianesi.

La questione è già stata sollevata in un incontro, a Firenze, con l’assessore alla sanità della Regione Toscana, Stefania Saccardi, un incontro a cui hanno partecipato le Società della Salute toscane.

A Stefania Saccardi abbiamo manifestato tutta la nostra contrarietà per il ventilato accorpamento e mi sembra che l’assessore regionale abbia recepito le nostre preoccupazioni.

D’altronde, non può essere trascurato il fatto che la SdS Lunigiana è una delle poche SdS in Toscana ad avere la gestione a 360 gradi dei servizi, una prerogativa guadagnata in anni di impegno e di proficuo lavoro sul territorio, grazie anche ad uno staff tecnico di altissimo profilo.

Quindi, snaturare un’esperienza così positiva, secondo noi, non è la strada da percorrere.

L’attenzione, di conseguenza, va tenuta alta e grazie ai sindaci lunigianesi, i quali si stanno dando da fare in tal senso, ho fiducia che conseguiremo il nostro obiettivo.

Si tratta degli stessi sindaci che stanno contribuendo, con il pagamento delle loro quote, al mantenimento della qualità e dell’appropriatezza dei servizi che la SdS Lunigiana eroga, sindaci che sollecito a saldare interamente le loro quote.

E, a questo proposito, colgo l’occasione per ringraziare sentitamente l’Amministrazione comunale di Villafranca, con cui le incomprensioni non sono mancate in passato, avendo questa saldato gran parte del debito che aveva nei confronti della SdS Lunigiana.

Il sindaco di Villafranca, Filippo Bellesi, si era impegnato a saldare il debito e si è dimostrato un uomo di parola: per questo lo voglio ringraziare pubblicamente, anche perché le casse del Comune di Villafranca, come noto, non versano in buone acque per responsabilità che davvero non sono da attribuire all’attuale Amministrazione comunale.

ore: 13:30 | 

comments powered by Disqus