ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

lunedì, 4 gennaio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/01/04/maltempo-domani-5-gennaio-altra-pioggia-su-nord-ovest-e-arcipelago-criticita-giallo/

Mediavideo Antenna3

Maltempo, domani 5 gennaio altra pioggia su nord ovest e Arcipelago – Criticità GIALLO

di  Redazione web

Altra criticità con codice giallo per pioggia per la giornata di domani, martedì 5 gennaio, emessa dal Centro Funzionale Regionale di monitoraggio meteo. L’area della Toscana interessata resta ancora quella a nord ovest, aree interne circostanti comprese. Codice giallo anche per mare molto mosso, sempre per il tratto di costa nord occidentale e per l’Arcipelago.

Per oggi, lunedì, previste residue piogge in esaurimento nel pomeriggio. Domani, martedì, attesa una nuova perturbazione con precipitazioni diffuse e temporali che interesseranno in particolare Arcipelago e costa centro settentrionale. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni nel corso del pomeriggio a partire da ovest.

PROVINCE INTERESSATE: FIRENZE, LIVORNO, LUCCA, MASSA-CARRARA, PISA, PISTOIA, PRATO
FENOMENI PREVISTI
oggi, lunedì, residue piogge in esaurimento nel pomeriggio. Domani, martedì, transito di una nuova perturbazione sulla
Toscana con precipitazioni diffuse, localmente temporalesche su Arcipelago e costa centro settentrionale. Tendenza ad
attenuazione dei fenomeni nel corso del pomeriggio a partire da ovest.
PIOGGIA: oggi, lunedì, residue precipitazioni in esaurimento nel corso del pomeriggio con cumulati non significativi.
Domani, martedì, piogge diffuse nella prima parte della giornata con possibili locali temporali su costa centro
settentrionale e Arcipelago. Tendenza ad attenuazione delle precipitazioni nel corso del pomeriggio.
Cumulati medi sui settori di nord ovest intorno ai 20-30 mm con punte fino a 60-70 mm sui rilievi esposti al flusso. Sulle
restanti aree cumulati medi intorno ai 10-20 mm con punte fino a 30 mm. Intensità massima nei fenomeni più intensi fino
a 15-20 mm/h.
MARE: oggi, lunedì, mare molto mosso sulla costa centro settentrionale e sull’Arcipelago, in particolare a nord dell’Elba.
Domani, martedì, mare localmente molto mosso a nord dell’Elba.
DESCRIZIONE DELLE CRITICITÀ PREVISTE:
Sulla base delle previsioni meteorologiche odierne e delle valutazioni dei possibili effetti al suolo effettuate, si prefigurano
i seguenti scenari di criticità:

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI
IDROGEOLOGICO
IDRAULICO RETICOLO MINORE
Criticità Giallo: In considerazione delle piogge registrate nelle ultime 24 ore le precipitazioni previste per la giornata di
domani potranno determinare nelle zone segnalate la possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o
fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti
possibili danni localizzati; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree
limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile
scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane
e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian
terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o
ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di
porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idraulichee di difesa delle sponde,
alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute
massi.

 

ore: 16:07 | 

comments powered by Disqus