ore:  15:12 | Maltempo, codice arancione per temporali, vento e mareggiate dalle 18 di oggi, giovedì, alle 20 di sabato 26 settembre

ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

domenica, 27 dicembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/12/27/ruba-dalla-cassetta-delle-offerte-in-chiesa-arrestato-il-trentenne-e-stato-sorpreso-da-una-volante-della-polizia-con-la-canna-da-pesca-in-mano/

Mediavideo Antenna3

Ruba dalla cassetta delle offerte in chiesa: arrestato Il trentenne è stato sorpreso da una volante della polizia con la canna da pesca in mano.

di  Redazione web

Mancava poco più di un’ora alla messa di Natale, quella della mezzanotte, la più partecipata,  e nella  chiesa dei Quercioli non c’era praticamente nessuno. Soltanto un uomo si muoveva nella semi oscurità delle candele votive, quasi volesse cercare un po’ di conforto religioso. L’unica nota stonata era una sorta di bastone che aveva in mano e che sembrava spostare in qua e in là. Lo ha visto una donna e ha immediatamente capito quello che stava facendo, tanto da uscire immediatamente dalla chiesa e chiamare le forze dell’ordine. Quell’uomo non stava pregando, ma stava rubando dalla cassette delle offerte.

Se ne sono accorti anche i due agenti della volante che è stata inviata ai Quercioli  dal centralino.  I poliziotti hanno osservato l’uomo mentre trafficava nelle cassette. Il bastone altro non era che una canna da pesca e il ladruncolo stava pescando le monete con un accrocco che aveva installato alla fine della lenza. Una sorta di calamita con gancio che raccattava gli spiccioli e poi li portava fuori come se fossero branzini od orate. E la pesca era anche fruttuosa, dato che in pochi minuti aveva già pescato una ventina di euro.

Gli agenti gli sono arrivati alle spalle facendo il meno rumore possibile, poi lo hanno toccato sulla schiena e lo hanno fatto girare di scatto, propro mentre stava pescando ancora una volta. La canna è finitga in terra e quelli della volante lo hanno affertato per i polsi. Lui, un trentenne di nazionalità romena,  ha tentato di dire che stava pregando, ma le monetine che aveva nella tasca del giubbotto hanno fatto un rumore inconfondibile.  E così è scattato l’arresto.  Problematico perché lo straniero non ne voleva sapere di seguire le forze

dell’ordine in questura. Anzi ha insultato i due agenti fino a che non è salito sull’auto. E per questo è stato denunciato, oltre che per il furto, anche per oltraggio. La volante si è messa in moto proprio un attimo prima che la gente arrivasse in chiesa per la santa messa.

 

il tirreno

ore: 16:23 | 

comments powered by Disqus