ore:  15:12 | Maltempo, codice arancione per temporali, vento e mareggiate dalle 18 di oggi, giovedì, alle 20 di sabato 26 settembre

ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

domenica, 27 dicembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/12/27/carrara-opere-pubbliche-per-16-milioni-di-euro-dopo-anni-di-magra-il-comune-trova-i-soldi-per-gli-investimenti/

Mediavideo Antenna3

Carrara, opere pubbliche per 16 milioni di euro Dopo anni di magra il Comune trova i soldi per gli investimenti.

di  Redazione web

Dopo anni di “magra” provocati sostanzialmente dai debiti contratti per realizzare la Strada dei Marmi, il Comune ha finalmente a disposizione risorse importanti da investire nel piano delle opere pubbliche. Grazie alla ricontrattazione dei vecchi mutui e alla possibilità di accenderne di nuovi, il municipio ha messo a punto un piano triennale da oltre 16 milioni di euro. Di questi, quasi 7 milioni saranno spesi in cantieri che apriranno i battenti nel 2016: lo hanno annunciato ieri il sindaco Angelo Zubbani, l’assessore ai Lavori pubblici Dante Benedini e il dirigente del settore, Luca Amadei.

«Conoscevamo le necessità del territorio ma fino a oggi non avevamo le risorse per provvedere»: il sindaco non ha dubbi, la situazione delle casse comunali è radicalmente cambiata e così la sua amministrazione, dopo anni di magra, può tornare a investire. Sedicimilioni di euro dal 2016 al 2018, con 7 milioni di euro di spesa previsti per l’anno che sta per iniziare: 920 mila euro andranno all’edilizia pubblica, 130 mila all’abbattimento delle barriere architettoniche e 1,7 milioni nella manutenzione straordinaria delle strade. Ma soprattutto c’è un ricco capitolo che riguarda le opere necessarie a mitigare gli effetti di eventuali alluvioni: 2,6 milioni di euro contro il rischio idraulico e 2,2 milioni per la sistemazione delle fognature per le acque bianche a Marina di Carrara, con un progetto “complessivo” curato da Amia.

 Ma vediamo nel dettaglio la lista dei lavori che partiranno nel 2016. La voce più importante, in termini economici, del piano degli investimenti per il prossimo anno è quella che riguarda la mitigazione del rischio idraulico: a disposizione ci sono 1,9 milioni di euro di cui circa 700 mila messi a disposizione dalla Regione Toscana attraverso l’assessorato per la Difesa del suolo e 1,2 milioni provenienti dalle casse municipali. Le risorse del Comune serviranno in primo luogo al consolidamento del parcheggio del parco della Padula, in località Grazzano con un intervento da 150 mila euro mirato a consolidare il movimento franoso innescato, ha spiegato il dirigente Amadei, dall’innalzamento dell’alveo del Gragnana a seguito dell’alluvione del 2012. Il resto dei finanziamenti municipali andranno nell’adeguamento del canale della Foce (420 mila euro), nella messa in sicurezza di canal del Rio (110 mila euro) e nel completamento delle opere dei ponti di Anas e Ferrovie dello Stato sul torrente Parmignola.

Lo stanziamento regionale, per un totale di quasi 700 mila euro, servirà alla sistemazione dei canali Burro, San Ceccardo e Santa Caterina e dei fossi della Chiesa, Favale e Monterosso. Sulla viabilità l’intervento più importante e atteso è sicuramente quello per il ripristino della strada per Noceto. «Una promessa che vogliamo mantenere, attingendo a fondi della Regione e del governo o se non sarà possibile accendendo un nuovo mutuo» ha garantito il sindaco Zubbani precisando che si tratta di un’opera da 700 mila euro. Un altro cantiere già annunciato e che partirà nel 2016 è quello su via Verdi dove arriveranno 350 mila per il primo lotto, quello tra via VII luglio e via del Cavatore.

Altri 130 mila euro andranno all’adeguamento di via del Ferro a Nazzano mentre 600 mila euro serviranno perla manutenzione straordinaria di viabilità e marciapiedi. Per quanto riguarda l’edilizia pubblica, 300 mila euro andranno alla manutenzione straordinaria degli edifici comunali ma sono previsti lavori anche e soprattutto sugli edifici scolastici a iniziare da Garibaldi, Saffi, Taliercio e scuole di Fossone. Il piano delle opere per il 2016 prevede infine un investimento da 130 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche che serviranno a “coprire” il 10% del fabbisogno di interventi necessari sul territorio comunale.

ore: 16:29 | 

comments powered by Disqus