ore:  15:12 | Maltempo, codice arancione per temporali, vento e mareggiate dalle 18 di oggi, giovedì, alle 20 di sabato 26 settembre

ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

lunedì, 16 novembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/11/16/il-restyling-di-sei-parchi-pubblici-e-uno-degli-interventi-centrali-che-lamministrazione-sara-in-grado-di-realizzare-grazie-alla-variazione-di-bilancio-approvata-in-consiglio-comunale/

Mediavideo Antenna3

Il restyling di sei parchi pubblici è uno degli interventi centrali che l’Amministrazione sarà in grado di realizzare grazie alla variazione di bilancio approvata in consiglio comunale.

Il restyling contemporaneo di sei parchi pubblici è uno degli interventi centrali che l’Amministrazione sarà in grado di realizzare grazie alla variazione di bilancio approvata lo scorso venerdì in consiglio comunale.

Una variazione importante perché consente di realizzare alcuni obiettivi strategici.

Coerentemente con le linee di mandato ed il programma elettorale, infatti, sono state trovate le risorse necessarie per implementare la spesa sociale (che nonostante i tagli subiti dal comune è sui livelli del 2010) per 160mila euro con interventi a favore di emergenza abitativa, disabili e anziani. Centomila euro circa sono destinati ad integrare la cura del territorio: dalla manutenzione di vie e piazze, alle bonifiche, al rafforzamento dei controlli contro l’inquinamento elettromagnetico.

Un investimento importante riguarda la cultura dove sono state previste più risorse sia per quest’anno che per i prossimi due, in modo da garantire e consolidare lo sviluppo dell’offerta culturale rappresentata dal Guglielmi.

Anche qui una nota: nonostante la riduzione di risorse, la razionalizzazione della spesa effettuata dall’Amministrazione ha consentito di aumentare la spesa in un settore, la cultura, in particolare il teatro, che riteniamo sia qualificante per la città come dimostra la straordinaria risposta che i cittadini hanno dato quest’anno sottoscrivendo il più alto numero di abbonamenti di sempre.
Completato con successo il percorso di bilancio partecipato a cui hanno aderito in fase di progettazione oltre 150 persone e dato fiducia in fase di voto oltre 2000 cittadini, il Consiglio comunale ha stanziato 70mila euro per realizzare i progetti creati direttamente dai cittadini ed in questo modo, per Natale, sarà effettuata un’operazione di sistemazione dei parchi, prevalentemente periferici, anche qui di portata storica e mai fatta prima.

Infine sono stati previsti interventi di manutenzione sul patrimonio comunale ed una modifica del finanziamento al palazzetto dello sport per accelerare i tempi di realizzazione di un’infrastruttura che darà una risposta vera in termini di promozione e tenuta sociale.

Da questo punto di vista infatti, nel settore entrate ci sono stati segnali contrastanti: da un lato gli oneri di urbanizzazione sono sostanzialmente fermi e alcuni finanziamenti regionali, che dovevano integrare la realizzazione del palazzetto dello sport, slitteranno almeno ad inizio 2016, dall’altro invece garantiscono sostanziale tenuta tutte le entrate con una performance migliore delle attese nel settore delle spiagge gestite dal Comune dove, grazie al buon lavoro svolto, gli introiti sono cresciuti di circa 100mila euro.

Nessuna variazione invece per quanto riguarda i costi della politica. Resteranno fermi (consolidando il taglio del 50% del 2012) contribuendo (con 600mila euro per anno) in modo decisivo a quella razionalizzazione della spesa che ha consentito anche in questa occasione di aumentare le risposte per la cittadinanza senza incrementare la pressione fiscale.

 

L’Amministrazione comunale

ore: 19:58 | 

comments powered by Disqus