ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

ore:  14:17 | allerta codice GIALLO per rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore attualmente in corso, fino alle ore 23.59 di Mercoledì 06 Gennaio 2021

ore:  13:46 | Codice giallo per neve e rischio idrogeologico su quasi tutta la regione

ore:  12:48 | Emesso aggiornamento allerta codice Giallo per rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore attualmente in corso, fino alle ore 23,59 di Martedi 05.01.2021

venerdì, 6 novembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/11/06/nessun-problema-dal-punto-di-vista-microbiologico-e-chimico-nellacqua-potabile-ad-albiano-magra/

Mediavideo Antenna3

nessun problema dal punto di vista microbiologico e chimico nell’acqua potabile ad Albiano Magra

di  Redazione web

L’Asl n. 1 di Massa Carrara ha comunicato al sindaco Silvia Magnani i rapporti di prova dei parametri microbiologici e chimici dell’acqua potabile prelevata il 13 ottobre scorso ad Albiano Magra, che non mostrano alcuna difformità rispetto ai limiti stabiliti dalla legge.

“Pur essendo confortanti i risultati sull’acqua potabile, per avere le massime garanzie a tutela della salute pubblica ho chiesto all’Asl – sottolinea Silvia Magnani –  di continuare a monitorare le acque dell’acquedotto”.

Quello relativo ai parametri microbiologici e chimici dell’acqua potabile è il primo risultato delle analisi richieste all’Asl che arriva nelle mani del primo cittadino aullese dopo l’incendio che ha distrutto un capannone della ditta Costa domenica 4 ottobre.

Infatti, il sindaco Silvia Magnani è in attesa di sapere se sussistano ancora i presupposti per mantenere l’ordinanza di divieto di utilizzo dei prodotti ortofrutticoli coltivati nei campi adiacenti la ditta Costa Mauro, per la precisione in un raggio di 400 metri dagli impianti di lavorazione dei rifiuti.

Una misura che si era resa necessaria a seguito del rogo di domenica 4 ottobre.

ore: 12:45 | 

comments powered by Disqus