ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 10 ottobre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/10/10/muore-davanti-ai-colleghi-stroncato-da-un-malore/

Mediavideo Antenna3

Muore davanti ai colleghi stroncato da un malore

di  Redazione web

Nicola Bienaimè, fratello di Claudia, consigliera di “Carrara Bene Comune” si è spento all’improvviso ieri mattina venerdì 10 ottobre. Ha accusato un malore e i soccorritori, immediatamente arrivati sul posto, non hanno potuto far altro che accertare che non c’era nulla da fare. Bienaimè, 58 anni, lascia la sorella Claudia e il fratello Michele oltre alla figlia Benedetta, la bambina scomparsa da Carrara nell’aprile del 2011 insieme alla madre.

Stava andando al lavoro, al campeggio Italia, alla Partaccia, e mentre rientrava da un caffè con i colleghi ha accusato un malore e si è accasciato al suolo, senza riuscire più a pronunciare nemmeno una parola: nonostante l’immediata chiamata ai soccorsi, arrivati subito sul posto, i tentativi di rianimazione sono stati inutili. Nicola Bienaimè è morto ieri mattina alle 9.

La prima ipotesi è quella di un enfisema polmonare che avrebbe fatto fermare il cuore dell’uomo, già soggetto a problemi cardiaci. Si è trattato comunque di un evento imprevisto, nelle ore precedenti Bienaimè non aveva avuto alcun tipo di avvisaglia ed era in condizioni di salute normali. A dare la notizia della scomparsa, la sorella Claudia, consigliera comunale di “Carrara Bene Comune”, candidata a sindaco alle amministrative del 2012, attraverso la sua pagina Facebook: «Oggi Nicola, mio fratello, ci ha lasciato! mi chiedo come farò senza di lui… perché lui era sempre lì, era sempre con me al mio fianco. Ha raggiunto mamma e papà …. il 30 di ottobre avremmo ricordato insieme la sua bimba Benedetta che non ha più potuto rivedere, da quel giorno non è passata un’ora, un minuto che non mi ripetesse che voleva morire, la sua vita non aveva più senso … ora i ricordi e un vuoto immenso!».

Questo il testo del doloroso annuncio con cui Claudia Bienaimè ha comunicato pubblicamente la scomparsa del fratello, ricevendo, fin dalla prima mattinata, numerosi messaggi di solidarietà e cordoglio. Anche perché la figura dell’uomo era indissolubilmente legata a quella della figlia Benedetta, allontanatasi quattro anni e mezzo fa da Carrara insieme alla madre e di cui in pratica non si sono più avute notizie. Nicola Bienaimè era molto conosciuto in città: primo dei tre figli del celebre architetto Ezio, era impegnato nella dolorosissima battaglia per ritrovare la figlia.

Nell’aprile del 2011 la bambina, che all’epoca aveva solo 5 anni, si era allontanata con la madre dalla casa dove abitava con i genitori, la zia Claudia e il cugino Lorenzo, per un breve viaggio: di lì a poco la donna aveva fatto perdere le loro tracce. Insieme alla sorella Claudia, l’uomo aveva battuto tutte le piste per cercare informazioni sulla figlia, rivolgendosi a trasmissioni televisive

come “Chi l’ha visto” e successivamente anche alla magistratura.

Un colpo durissimo, quello della sparizione della bambina, da cui Nicola Bienaimè non si era più ripreso, come confermano le parole con cui la sorella Claudia ha dato ieri mattina l’annuncio della sua morte

ore: 13:56 | 

comments powered by Disqus