ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

ore:  11:34 | ALLERTA maltempo elevata ad ARANCIONE dalle 18 di oggi alle 13 di domani, domenica

ore:  12:04 | allerta colore giallo per rischio idrogeologico e temporali forti dalle ore 06.00 Venerdì, 24 Luglio 2020 alle ore 20.00 Venerdì, 24 Luglio 2020

ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

giovedì, 1 ottobre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/10/01/task-force-per-decoro-e-sicurezza-nellazona-industriale-rinascita-economica-passa-anche-attraverso-immagine-territorio-al-tavolo-anche-sanac-e-nuovo-pignone/

Mediavideo Antenna3

TASK FORCE PER DECORO E SICUREZZA NELLAZONA INDUSTRIALE, RINASCITA ECONOMICA PASSA ANCHE ATTRAVERSO IMMAGINE TERRITORIO Al tavolo anche Sanac e Nuovo Pignone.

di  Redazione web

Una task force per garantire più decoro e più sicurezza all’interno della zona industriale apuana. La Camera di Commercio raccoglie le continue ed ormai quotidiane lamentele di imprese ed associazioni di categoria che hanno inserito, tra le criticità, la scarsa manutenzione e pulizia dell’areale della Zia a cui, negli ultimi mesi, si è sommata una escalation di furti e atti vandalici preoccupante. Promosso dalla Camera di Commercio di Massa Carrara che ha coordinato il primo tavolo tecnico, all’incontro che si è tenuto nella sede dell’ente camerale a Carrara, anche imprese del calibro di Sanac e Nuovo Pignone, i rappresentanti dei comuni, della provincia e delle associazioni di categoria. Quattro i punti nevralgici a cui ancora oggi nessuno è stato in grado di dare risposte durature: la necessità di una manutenzione straordinaria ed urgente per rendere più decorosa ed accogliente la viabilità interna e perimetrale delle aree artigianali, una manutenzioneordinaria per mantenere il decoro, un’adeguata viabilità e una segnaletica orizzontale e verticale, ed un piano di sorveglianza per contrastare anche i reati ambientali. “Le risorse a disposizioni sono poche – ha ammesso Dino Sodini, Presidente dell’Ente Camerale – ma dobbiamo trovare il modo e la disponibilità, anche dei soggetti privati, per ridare alla nostra zona industriale una dignità. La zona industriale è la terra di mezzo tra i centri urbani, penso a Massa e Carrara, e la riviera ed il punto di collegamento tra territori: un rilancio della nostra proposta parte anche da qui. Dal proporre un territorio attento alla cura della propria immagine. Nessuno ha chiesto di vivere in Central Park – precisa – purtroppo oggi ci siamo abituati a passare nella zona industriale ed incontrare degrado, erba alta, rifiuti sparsi qua e la. Arrivi ad un certo punto che poi non ci fai più caso perché è normale: invece non lo è. A questo territorio serve una svolta anche sul fronte del decoro per essere appetibile anche nei confronti di imprenditori e stakeholder che arrivano nella nostra zona industriale per commesse ed incontri”.

 

Sodini plaude a quelle imprese e quelle realtà, come la Pro Loco, che si sono impegnate per recuperare parti del territorio a proprie spese: “Se ogni impresa tenesse pulita la propria parte di pertinenza – conclude – avremo già risolto una parte del problema. Il tavolo tecnico sarà lo strumento decidere e coordinare i prossimi interventi di recupero del decoro all’interno della Zia”.

ore: 19:06 | 

comments powered by Disqus