ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

lunedì, 28 settembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/09/28/aulla-presentazione-del-progetto-di-messa-in-sicurezza-di-quartiere-gobetti/

Mediavideo Antenna3

Aulla: presentazione del progetto di messa in sicurezza di quartiere Gobetti.

di  Redazione web

Mercoledì 30 settembre alle ore 21, presso la sede dell’associazione di Pesca Surrogatese, verrà illustrato il progetto di messa in sicurezza di quartiere Gobetti durante un incontro pubblico aperto alla popolazione.

La presentazione di questo sarà affidata al sindaco Silvia Magnani, all’assessore comunale Angela Simonelli, alla dirigente comunale preposta, architetto Valentina Gatti, e ai progettisti della società di ingegneria “Ambiente” di Massa.

Responsabile dell’iter del progetto per il futuro argine, la cui realizzazione materiale si avvale di un finanziamento di circa 2 milioni di euro dalla Regione Toscana, è il Comune di Aulla, che funge da stazione appaltante.

Mercoledì sera ne saranno sviscerati i dettagli, con i rappresentanti istituzionali presenti che risponderanno alle domande dei cittadini, e già fin da ora si può anticipare che il futuro argine è stato progettato per resistere a piene del torrente Aulella con tempi di ritorno duecentennali, garantendo un margine di sicurezza fino a piene con tempi di ritorno cinquecentennali.

Inoltre, sarà costituito da una scogliera composta da massi ed avrà alla sua sommità un camminamento pedonale.

ore: 19:33 | 

comments powered by Disqus