ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

venerdì, 4 settembre, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/09/04/coltivava-marijuana-sulle-colline-sopra-massa-arrestato-blitz-nel-bosco-dei-carabinieri-luomo-finito-in-manette-ha-54-anni/

Mediavideo Antenna3

Coltivava marijuana sulle colline sopra Massa: arrestato Blitz nel bosco dei carabinieri: l’uomo finito in manette ha 54 anni

di  Redazione web

Il cambiamento climatico ha effetti stranissimi. Che nessuno si sarebbe mai aspettato. Se fino a pochi anni fa la marijuanapoteva essere coltivata solo nei paesi caldi, come il Sud America o il Marocco, adesso c’è chi la semina e la fa crescere anche in Italia. Attenzione: non in serre, come una volta, per garantire il caldo e l’umidità necessaria. Nei campi, liberamente.

Hanno iniziato a realizzare vere e proprie piantagioni qualche anno fa in Calabria, in Aspromonte, eadesso questi «coltivatori» sono arrivati fino a Massa. Realizzando piccole coltivazioni in collina, vista mare. E come quasi sempre capita, chi ha iniziato questa coltivazione «a chilometro zero» poi non si è limitato a consumare quello che produceva. Ha iniziato a «trasformare» il prodotto e poi a venderlo ai tossicodipendenti locali. Ma è stata proprio la trasformazione da coltivatore a commerciante che l’ha tradito. Ha dovuto lasciare qualche traccia e i carabinieri del nucleo investigativo di Massa hanno fatto come«Pollicino». Hanno seguito le «briciole di pane», individuato lo spacciatore e hanno capito che era anche un coltivatore dopo una serie di appostamenti notturni. Seguendolo all’alba nel bosco sopra la città, hanno individuato la coltivazione. E l’attiguo deposito.

piante cannabis carabinieri 1Il blitz è scattato questa mattina. I militari del nucleo investigativo hanno arrestato un massese di 54 anni. L’accusa è coltivazione, produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel campo coltivato (siamo sulle colline che sovrastano la città) sono state sequestrate (ed estirpate) 34 piante femminili di Cannabis. Non solo. Sono state anche sequestrate tante foglie già fatte seccare e confezionate, pronte alla vendita insomma, per oltre 300 grammi.

 

la nazione

ore: 18:08 | 

comments powered by Disqus