ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

sabato, 29 agosto, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/08/29/gli-arancioni-attaccano-lamministrazione-massese/

Mediavideo Antenna3

Gli “Arancioni” attaccano l’Amministrazione Massese

di  Redazione web

Dopo due anni le questioni sollevate dagli Arancioni in consiglio comunale sono finalmente arrivate alla Città. Una parte consistente della maggioranza ammette il fallimento dell’azione amministrativa fino a chiedere l’azzeramento della Giunta.

Ammettere gli errori e ripartire da lì sembrerebbe l’unica strada dotata di qualche senso.

Non possiamo che concordare, ma vorremmo anche sottolineare come appaia ora a tutti evidente quanto da noi sostenuto due anni fa in campagna elettorale.
Dal percorso delle primarie in avanti noi abbiamo detto a chiare lettere che non era possibile fare un’alleanza e governare con chi avevamo contrastato per metodo politico e risultati.
Ora i nodi di quelle scelte vengono al pettine. Una narrazione continua e altisonante di imprese amministrative non rispondente ai fatti. Tutti ci ricordiamo ad esempio le mirabolanti e strombazzate dichiarazioni sulle “buone pratiche” della macchina amministrativa che doveva essere ridotta da 10 dirigenti a 8 e da 10 assessori a 5.
I dirigenti sono già tornati 10 (con due incarichi) e gli assessori si apprestano a farlo. Continua a mancare però una visione di città, si rincorre il soddisfacimento di appetiti vari, si costruiscono bandi ad personam. L’ultima presa in giro è l’articolo
che mette la cultura al primo posto senza elencare un solo risultato che sia frutto esclusivo di questa amministrazione. Non parliamo poi della mitica partecipazione e trasparenza, due sconosciute, come dimostra da ultimo l’iter del RU.

Per questi motivi abbiamo contestato le scelte di allora e continuiamo a farlo.

Pur essendo forza di opposizione a questa amministrazione, crediamo che un confronto politico programmatico debba partire dalle questioni:

  • la sanità
  • il Regolamento urbanistico e il rischio idrogeologico
  • il Porto
  • politiche della gestione dei rifiuti

e non solo.

Che si apra un confronto aperto in consiglio comunale su questi temi, fuori dalle logiche della vecchia politica (fatte tornare di moda da chi si era fatto “paladino” del cambiamento) e dalle discussioni nelle stanze chiuse.

ore: 18:58 | 

comments powered by Disqus