ore:  15:12 | Maltempo, codice arancione per temporali, vento e mareggiate dalle 18 di oggi, giovedì, alle 20 di sabato 26 settembre

ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

lunedì, 17 agosto, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/08/17/quattro-minorenni-in-coma-etilico-la-notte-di-ferragosto-i-ragazzini-si-sono-sentiti-male-in-spiaggia-dopo-i-fuochi-dartificio-un-giovane-si-e-ferito-con-una-bottiglia-rotta/

Mediavideo Antenna3

Quattro minorenni in coma etilico la notte di ferragosto I ragazzini si sono sentiti male in spiaggia dopo i fuochi d’artificio, un giovane si è ferito con una bottiglia rotta

di  Redazione web

Quattro ragazzi in coma etilico la notte dei fuochi, alla vigilia di ferragosto.
Un bilancio pesante che riguarda in parte Marina di Carrara ma anche Marina di Massa: sono tutti minorenni i ragazzi (e ragazze) che hanno dovuto fare ricorso alle cure del Pronto soccorso dopo una vera e propria intossicazione da alcol.
Ad intervenire, la affollata notte della vigilia di Ferragosto, sono stati i mezzi del 118: questo almeno in quattro casi: quelli per i quali nella strada degli stabilimenti balneari è arrivata l’ambulanza e ha caricato i giovani privi di sensi o in preda a una violenta nausea.
Ma il bilancio, contando anche chi è stato portato al pronto soccorso da amici o, solo in un caos, aprenti, sale a più del doppio. Tutti ragazzi, giovanissimi, che dopo aver bevuto e mescolato diversi tipi di sostanze ad alto tasso alcolico si sono sentiti male. Così male da finire in ospedale.
Quella della bevuta selvaggia, in spiaggia, è purtroppo una moda diffusa: i giovani si organizzano con il bere. Principalmente con quello e in molti rinunciano anche alla classica “pizzata” sul mare. La vigilia del ferragosto è soltanto (o quasi) bere.
Decine e decine di birre, ma anche bottiglie di superalcolici che finiscono, tranquillamente nel carrello della spesa e che vengono poi posizionate in spiaggia, in attesa dello spettacolo pirotecnico.
A rendere ancora più micidiale l’abuso di alcol è, quasi sempre, il bagno di mezzanotte che, spesso, arriva proprio dopo una maxi bevuta e una mangiata.
In alcuni casi i ragazzi si sono sentiti male in strada, davanti agli stabilimenti balneari che, per la sera dei fuochi d’artificio, ospitavano cene e aperitivi. Un giovane è stato soccorso, nella zona della Rotonda Paradiso: aveva perso i sensi e si era accasciato a terra, proprio lungo la strada particolarmente trafficata. Gli amici lo hanno scortato in un bagno vicino e da qui è partita la chiamata al 118: il medico a bordo lo ha visitato e poi è stato portato al Pronto soccorso.
E la notte alcolica ha lasciato il segno anche in parecchi stabilimenti balneari dove, la mattina del ferragosto è stato necessario pulire tutto, dai bagni alla spiaggia stessa, dove erano rimaste cartacce, tracce di vomito e bottiglie. E proprio

una bottiglia (di vetro) rotta e lasciata in spiaggia ha provocato la profonda ferita al piede rimediata da un ragazzino nel tratto di arenile della zona della Rotonda. Una ferita per cui il giovane è dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso riportando la rottura dei tendini.

 

il tirreno

ore: 11:53 | 

comments powered by Disqus