ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

lunedì, 20 luglio, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/07/20/ucciso-da-un-aneurisma-muore-dirigente-della-sampdoria-vincenzo-de-rosa-era-imprenditore-edile-massese-e-faceva-laccompagnatore-della-samp-aveva-44-anni-donati-gli-organi-aveva-organizzat/

Mediavideo Antenna3

Ucciso da un aneurisma: muore dirigente della Sampdoria Vincenzo De Rosa era imprenditore edile massese e faceva l’accompagnatore della Samp. Aveva 44 anni. Donati gli organi. Aveva organizzato il premio Colantuoni

di  Redazione web

de rosa vincenzoUn aneurisma. Un maledetto aneurisma ha strappato la vita a Vincenzo De Rosa, imprenditore edile massese di 44 anni con la passione per il calcio. Ad alto livello, visto che era dirigente accompagnatore della Sampdoria (si occupava delle squadre ospiti che giocavano al Ferraris). La Samp era una passione per Vince, nipote acquisito di Mario Colantuoni, presidente della squadra genovese dal 1968 al 1973. E proprio il memorial dedicato a Colantuoni, che si è tenuto a Marina di Massa all’inizio del mese, è stata l’ultima fatica di De Rosa che si era fatto in quattro per dare lustro alla manifestazione. E c’era anche riuscito, dato che aveva invitato personaggi del calibro di Beppe Marotta, dirigente juventino, Marcello Lippi, Nicola Rizzoli e Domenico Arnuzzo. Il funerale si terrà martedì 20 alle 17 nel Duomo.

La donazione degli organi. La morte è avvenuta domenica pomeriggio alle 16.40. Ma prima di poter dire che De Rosa era deceduto i medici hanno dovuto attendere le sei ore di osservazione, per capire se dai parametri vitali si poteva scorgere una possibilità di ripresa. Il miracolo però non c’è stato e così i familiari hanno dato il consenso per l’espianto degli organi.

L’aneurisma. Vincenzo stava bene, non aveva mai avuto nessun serio problema di salute. Non sapeva però di avere una spada di Damocle sulla testa, un aneurisma che poteva partire da un momento all’altro. Lo ha fatto sabato sera, mentre stava rincasando. Il quarantaquattrenne aveva appena parcheggiato l’auto in garage e stava per salire in casa per la cena. La moglie Fiorella non vedendolo arrivare dopo una decina di minuti ha mandato la figlia Arianna a chiamare il padre perché la pasta era nei piatti. Ed è stata la tredicenne a trovarlo riverso sul volante. Svenuto. La donna ha chiamato il 118 e l’ambulanza lo ha trasportato in ospedale in condizioni critiche. I medici lo hanno detto subito che non ce l’avrebbe fatta, ma le hanno tentate tutte. Domenica mattina la situazione già difficile è precipitata e nel pomeriggio è stato deciso di far partire le sei ore di monitoraggio prima di decretare il decesso.
il tirreno

ore: 21:15 | 

comments powered by Disqus