ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

lunedì, 29 giugno, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/06/29/da-gennaio-nasce-la-asl-toscana-nord-a-traghettare-il-territorio-verso-questa-non-semplice-trasformazione-sara-maria-teresa-de-lauretiis-nominata-comissario-per-lintera-area/

Mediavideo Antenna3

DA GENNAIO NASCE LA ASL TOSCANA NORD. A TRAGHETTARE IL TERRITORIO VERSO QUESTA NON SEMPLICE TRASFORMAZIONE SARA’ MARIA TERESA DE LAURETIIS NOMINATA COMISSARIO PER L’INTERA AREA.

di  Redazione web

de lauretiis

SERVIZIO COMPLETO NELL’EDIZIONE DEL TG

Sarà una mega azienda da 2 miliardi di euro di bilancio, con 13 mila dipendenti e che dovrà servire un territorio composto da 4 province. La sua gestazione durerà sei mesi, sarà seguita da Maria Teresa De Lauretiis e arriverà a compimento il 1 gennaio 2016. E’ proprio questa la data prevista dalla Regione Toscana per la nascita della Asl Toscana Nord, una delle tre in cui sarà diviso il territorio regionale. Un sistema nuovo e basato sul concetto di area vasta, che inizierà a prendere forma il prossimo 1 luglio con l’avvio dei commissariamenti. Da allora le vecchie asl perderanno tutte i rispettivi direttori e saranno guidare da un commissario, tre per ciascuna area vasta della Regione. Per la Toscana Nord è stata incaricata Maria Teresa De Lauretiis che lascerà dunque i panni del direttore generale della Asl1 per ricoprire un incarico ancor più impegnativo. A fare le sue veci, sul territorio, sarà un vicecommissario, individuato nella persona dell’attuale direttore sanitario Maurizio Dal Maso

 

Attualmente la Asl1 conta circa 2600 dipendenti: di questi oltre sono 2000 sanitari – tra medici, infermieri e os –175 sono tecnici, 82 sono dirigenti e 206 amministrativi. La riforma che scatterà dal 1 luglio dovrebbe servire anche, ma non solo, a ridurre il “peso” di queste ultime due categorie.

ore: 18:08 | 

comments powered by Disqus