ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

martedì, 28 aprile, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/04/28/romeno-picchiato-a-sangue-presi-i-due-aguzzini-sono-connazionali-della-vittima/

Mediavideo Antenna3

Romeno picchiato a sangue, presi i due aguzzini Sono connazionali della vittima.

di  Redazione web

poliziaMassa Carrara – In due si sono accaniti contro il connazionale. Lo hanno buttato giù da un avvallamento con la bicicletta e una volta in terra lo hanno raggiunto e lo hanno pestato: calci, pugni. Dappertutto. L’uomo, un trentenne romeno, è rimasto immobile parecchi minuti, mentre i suoi aguzzini se la davano a gambe. È successo nel primo pomeriggio.
La scena è stata notata da alcuni passanti che hanno chiamato le forze dell’ordine, fornendo anche la targa del mezzo usato dalla coppia per volatilizzarsi. La volante della polizia che stava facendo servizio nei paraggi ha prima raggiunto la vittima del pestaggio per assincerarsi delle sue condizioni. A parte qualche livido stava bene, anche se gli è stato consigliato di farsi visitare al pronto soccorso per scongiurare brutte sorprese dovute alla caduta. Poi gli agenti si sono messi alla ricerca della coppia di energumeni che se l’erano presa con il connazionale e probabilmente conoscente. Li hanno trovati poco distante, mentre stavano cercando di parcheggiare l’auto in un posto un po’ coperto. Forse perché avevano capito che qualcuno poteva aver preso il numero di targa. Hanno provato a negare l’accaduto, ma sono stati portati in questura per l’identificazione. Deciderà il ferito se denunciarli oppure no. Restano ignote le cause del pestaggio, nemmeno chi è stato preso a calci e pugni è riuscito a dare una spiegazione plausibile. Certo che quel volo con la bicicletta poteva avere conseguenze ben peggiori.
il tirreno

ore: 17:56 | 

comments powered by Disqus