ore:  10:07 | Codice giallo per piogge e temporali su tutta la Toscana il 7 e l’8 giugno

ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

mercoledì, 25 marzo, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/03/25/fuciliamo-i-condannati-per-corruzione-la-sparata-di-barani-in-parlamento/

Mediavideo Antenna3

“Fuciliamo i condannati per corruzione”. La sparata di Barani in parlamento

di  Redazione web

barani craxiShow del senatore lunigianese Lucio Barani (Gal, grandi autonomie e libertà) oggi in parlamento, in occasione della discussione sul disegno di legge anti-corruzione.  Nel corpus dei 226 emendamenti c’è spazio anche per una proposta sui generis del senatore di Gal Lucio Barani, membro della commissione Giustizia.

Barani propone in alcuni emendamenti all’articolo 1 che i condannati per corruzione “siano fucilati sulla pubblica piazza, anche in modo da non provocarne la morte”, o siano esposti al pubblico ludibrio per almeno 18 ore “a prescindere dalle condizioni atmosferiche”. Pe la precisione, scrive nella proposta più soft: “Chiunque compia taluno dei reati di cui al precedente articolo 1 è tenuto a chiedere pubbliche scuse nella piazza principale della città ove ha sede il Tribunale competente per territorio. Vista l’elevata pericolosità sociale di tali reati l’esposizione in piazza al pubblico ludibrio non può avere durata inferiore a numero 18 ore, a prescindere dalle condizioni atmosferiche”.

A non trovare nulla di ironico nelle parole di Barani è la senatrice, ex Movimento cinque stelle, Laura Bisignani che commenta: “Non c’è mai fine al peggio. Mi chiedo quando sarà la volta buona per ridare dignità alle nostre istituzioni”. Mentre il collega Nicola Morra cita il Papa: la corruzione “spuzza”, dice e in aula si tura naso con una grande molletta.

 

 

 

la nazione

ore: 22:36 | 

comments powered by Disqus