ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

lunedì, 16 marzo, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/03/16/primarie-pd-vince-mario-guastalli-affluenza-record-alle-urne-a-villafranca-1-521-elettori-ma-e-scontro/

Mediavideo Antenna3

Primarie Pd, vince Mario Guastalli, affluenza record Alle urne a Villafranca 1.521 elettori, ma è scontro

di  Redazione web

guastalliSarà Mario Guastalli il candidato sindaco del Pd alle elezioni per il sindaco di Villafranca. Guastalli ha vinto le primarie con 936 voti, superando Emilia Fraschini, che si è fermata a 575 voti. 370 punti di distacco. L’affluenza ai seggi è stata clamorosamente alta: 1.521 alle urne, oltre ogni aspettativa: più o meno un villafranchese su tre, visto che la cittadina conta 4.831 abitanti (minorenni compresi).
Guastalli, circondato dai suoi sostenitori, tra li quali la sindaca di Aulla Silvia Magnani, i sindaci di Podenzana Riccardo Varese e di Licciana Enzo Manenti, tutti di area socialista, ha esultato quando il risultato è diventato ufficiale.
«Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato, spero che tutti i cittadini di Villafranca siano contenti, io l’ho fatto per loro. È una grande soddisfazione sentire così vicina la gente. 1500 voti è più di una primaria è il 30-40% dei suffragi. Non mi aspettavo tanta affluenza e se pur ero fiducioso nella vittoria non mi aspettavo un risultato così ampio, il numero di votanti ha trascinato verso l’alto il mio consenso. Sono felice e orgoglioso. 370 voti di distacco non era una cosa che potevo prevedere», ha detto a caldo Guastalli. Che poi ha annunciaot che già nelle prossime ore sarà «al lavoro per preparare le elezioni vere e un programma di rilancio della città».
Fin dall’affluenza del mattino si è capito che la partecipazione alle primarie sarebbe stata alta. Ma nel pomeriggio c’è stata una vera e propria ressa, con code e lunghe attese. Alle 20, l’ora dello stop al voto, ancora molte persone erano in fila ai seggi e l’organizzazione ha deciso di ritardare le operazioni di spoglio per consentire a tutti di votare.
Ed è sulla massiccia partecipazione che si è scatenato l’ultimo scontro tra le fazioni del Pd. Alle urne targate Democratici – questo recriminano anche se per adesso senza parla di ricorsi i sostenitori della Fraschini – sarebbero andati tanti, tantissimi elettori che con il Pd hanno poco a che spartire. Persone che militano o comunque gravitano nell’area del centrodestra, dell’opposizione e che avrebbero voluto influenzare la scelta del Pd, appoggiando la candidatura Guastalli.

L’entourage del vincitore, nega con forza indignazione questa lettura del voto bollandola come una diffamazione.
La competizione fra i due candidati è stata senza esclusione di colpi. Mario Guastalli, 68 anni, medico, ex direttore della Società della Salute (e marito diMara Cavalli, che è stata assessore alla Cultura nella precedente giunta), area socialista, ha fatto della critica all’amministrazione uscente il suo cavallo di battaglia. Proponeva un cambio di rotta deciso rispetto al passato e un radicale rinnovamento di persone e indirizzi di programma.
Emilia Fraschini, 45 anni, assicuratrice, sposata con due figli, era invece l’espressione della continuità con l’amministrazione Cerutti. Anche se la “novità” politica, a cominciare dal suo profilo personale – nessun incarico politico ricoperto finora, una vita spesa nel volontariato e nell’ associazionismo – era lei.

 

 

il tirreno

ore: 8:08 | 

comments powered by Disqus