ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 23 gennaio, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/01/23/risposta-della-direzione-aziendale-della-asl1-sul-caso-di-tubercolosi-segnalato/

Mediavideo Antenna3

risposta della Direzione aziendale della Asl1 sul caso di tubercolosi segnalato

di  Redazione web

ASL CARRARANel rispetto della privacy dell’assistito, possiamo comunque dichiarare che al momento il paziente “non è introvabile” ma al contrario sta assumendo la terapia per la tubercolosi in modo costante ed è quindi assistito regolarmente.

Confermiamo che si è verificato l’episodio di allontanamento volontario temporaneo e che, in seguito all’accaduto, sono stati avvisati i Carabinieri, la Polizia e il Direttore Medico di Presidio.

Il paziente è tornato spontaneamente in ospedale. Quindi non è assolutamente vero che il paziente “si è allontanato volontariamente senza fare più ritorno”.

Relativamente ad affermazioni quali: “Sembrerebbe che qualche giorno dopo, due persone ricoverate nella stessa camera  del paziente infetto dalla tisi, siano decedute…” rimarchiamo che non può esistere nessuna causa/effetto tra i decessi e la presenza del ricoverato affetto da TBC.

L’Unità funzionale di Igiene Pubblica, ricevuta la notifica di caso di TBC attiva, secondo  quanto stabilito dalle linee guida e procedura aziendale,  ha predisposto la sorveglianza sanitaria su tutti i contatti risultati tali a seguito di inchiesta epidemiologica.

In totale i casi di competenza dell’Az.USL1 negli ultimi due anni sono14, n° 7 in soggetti di nazionalità straniera e n°7 in soggetti di nazionalità italiana. Dei 7 casi notificati in stranieri, n° 1 forma extrapolmonare non contagiosa.
Tutti i migranti sono sottoposti a screenig per sorveglianza TBC polmonare mediante somministrazione di test sec. Mantoux ed Rx torace in due proiezioni.

Ci dispiace constatare come un componente della Commissione sanità tratti con sommaria superficialità un argomento sanitario in materia di igiene pubblica che, se mal interpretato, può ingenerare psicosi ingiustificate.

ore: 19:17 | 

comments powered by Disqus