ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

martedì, 13 gennaio, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/01/13/parco-apuane-approvato-bilancio-preventivo-2014-lesercizio-finanziario-si-e-chiuso-in-pareggio/

Mediavideo Antenna3

Parco Apuane: approvato bilancio preventivo 2014 L’esercizio finanziario si è chiuso in pareggio

di  Redazione web

parco wwwf ronchiIl Consiglio regionale ha approvato, a maggioranza, il bilancio preventivo 2014 dell’Ente Parco regionale Apuante. Si tratta del primo esercizio finanziario in contabilità economica e si è chiuso in pareggio. L’ammontare complessivo stimato del valore della produzione è pari ad 1.739.333,66 euro. L’importo stimato dei costi di produzione comprensivo di Irap è di 1.711.020,19. I valori inseriti nel bilancio preventivo sono stati stimati tenendo conto dei dati storici degli ultimi due anni e del dato assestato di chiusura del Bilancio finanziario 2013.

Il contributo in conto esercizio ordinario della Regione Toscana ammonta ad 1.277.500 euro. I costi contenuti nel preventivo sono coerenti con le attività e gli obiettivi che dovranno essere attuati dall’Ente parco. Nel complesso la spesa generale cala sensibilmente, passando da 1.895.018,80 a 1.472.938,73 euro. Anche confrontando la spesa col 2013, anno che già aveva visto un calo generale, si registra una diminuzione di 169.714,74 euro. Nel 2014, il calo delle spese è dovuto principalmente alla mancata conferma del contributo ordinario da parte della Provincia di Lucca e, in parte, dal Comune di Massa. La scelta dei due enti locali ha indotto l’Ente ad un taglio soprattutto sugli investimenti in forniture e servizi per la valorizzazione del territorio.

La consigliera Stefania Fuscagni (Forza Italia) ha annunciato il voto contrario del suo gruppo.

ore: 18:36 | 

comments powered by Disqus