ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 9 gennaio, 2015

http://www.antenna3.tv/2015/01/09/46105/

Mediavideo Antenna3

Aulla in lutto, è morto Renato Bertoncini Negli anni Trenta ha indossato con successo la maglia dello Spezia, arrivando alle soglie della serie A, rifiutò il cavalierato da Bondi. Il figlio Gildo è stato per anni vicesindaco di Aulla

di  Redazione web

bertoncini renatoLa città si appresta a dare l’estremo saluto a colui che ha saputo rappresentarla in più maniere nel corso della sua lunga vita.

Renato Bertoncini si è spento a 97 anni, età avanzata ma non al punto di compromettergli il pensiero arguto che lo ha sempre contraddistinto.

Lascia la moglie, Lida Pedrini (sposata esattamente 70 anni fa) e i figli Mario e Gildo, quest’ultimo per anni vice sindaco di Aulla con le giunte Simoncini, nonchè quotato medico in servizio all’ospedale Sant’Antonio Abate di Pontremoli.

Conosciutissimo in tutta la Lunigiana, Renato Bertoncini si è più volte distinto per le sue capacità sportive e umane. Negli anni Trenta ha indossato con successo la maglia dello Spezia Calcio, arrivando alle soglie della serie A dopo numerosi campionati disputati da titolare in quella Cadetta, la odierna serie B. Era una ala destra velocissima che sapeva incunearsi nelle maglie delle difese avversarie.

Per oltre 40 anni ha prestato servizio presso il Genio Civile a Massa e, andato in pensione, si è dedicato ai suoi hobby e alla famiglia.

Memorabile la sua scelta, come ama ricordare il figlio Gildo, di rifiutare la nomina a Cavaliere che l’allora ministro Sandro Bondi intendeva conferirgli. «Sono una persona semplice e non un cavaliere» rispose Renato Bertoncini al figlio Gildo quando quest’ultimo gli riferì il contenuto della telefonata ricevuta dal ministro ai Beni culturali del Governo Berlusconi.

I funerali di Renato Bertoncini saranno celebrati domani, sabato 10 gennaio alle 15 nella chiesa di San Caprasio.

 

 

 

il tirreno

ore: 20:11 | 

comments powered by Disqus