ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 26 dicembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/12/26/guasto-elettrico-i-computer-dellasl-vanno-in-tilt-allospedale-di-massa-pronto-soccorso-al-rallentatore-e-reparti-che-funzionano-a-singhiozzo-attese-di-oltre-tre-ore-per-i-pazienti-informatici-a/

Mediavideo Antenna3

Guasto elettrico, i computer dell’Asl vanno in tilt All’ospedale di Massa pronto soccorso al rallentatore e reparti che funzionano a singhiozzo. Attese di oltre tre ore per i pazienti. Informatici al lavoro tutto il pomeriggio

di  Redazione web

ospedale massaDisagi all’ospedale Santi Giacomo e Cristoforo: lunghe attese, anche oltre le tre ore, al pronto soccorso; reparti che funzionavano a singhiozzo. Il motivo del disservizio è stato un guasto dell’Enel che si è verificato in via Don Minzoni, proprio dove l’Asl apuana ha il server che gestisce la rete informatica dell’azienda. E così i computer con la preziosa banca dati sono andati a gambe all’aria. Risultato? Medici e infermieri hanno dovuto gestire manualmente quello che generalmente fanno con un mouse e la tastiera. E c’è stato il pandemonio, anche perché erano proprio le cartelle cliniche a mancare. E i pazienti hanno dovuto aspettare più del solito.
Come se non bastasse mentre i tecnici della compagnia elettrica stavano cercando di eliminare il problema c’è stato un altro guasto che ha complicato l’intervento. E il disagio è raddoppiato, facendo imbestialire non solo gli operatori ma soprattutto chi stava aspettando di essere visitato per un’urgenza.
Il problema era che i tecnici informatici non erano reperibili nel giorno di Santo Stefano e quindi sembrava che la soluzione del blocco informatico dovesse prolungarsi fino a lunedì, ma appena la notizia è arrivata al direttore generale Maria Teresa De Lauretis una squadra si è messa al lavoro per ripristinare la normalità. E in serata i problemi più grossi sembravano essere stati risolti. Anche perché Enel nel frattempo aveva aggiustato il doppio guasto che aveva provocato il tilt dei computer.
«Nel frattempo – garantisce l’azienda sanitaria – il servizio è stato svolto manualmente, con parecchie difficoltà visto che ormai tutto si trova nel server di via don Minzoni, ma con la solita professionalità».
il tirreno

ore: 20:51 | 

comments powered by Disqus