ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

mercoledì, 17 dicembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/12/17/massa-per-anziani-e-bambini-sanita-matrigna-mugnai-e-ferri-fi-un-sistema-che-lascia-indietro-i-deboli-fallisce-la-propria-missione/

Mediavideo Antenna3

Massa, per anziani e bambini sanità matrigna; Mugnai e Ferri (FI) «Un sistema che lascia indietro i deboli fallisce la propria missione»

di  Redazione web

ospedale massa prontosoccorso«Quella che lascia indietro anziani e bambini è una sanità che fallisce la propria missione: e a Massa è così, come dimostrano i due casi emersi negli ultimi giorni di un anziano deceduto nel suo letto in ospedale senza assistenza e senza che nessuno se ne accorgesse, e di un bimbo mandato via senza analisi del sangue perché i genitori non avevano abbastanza soldi per il ticket». L’attacco, che suona come un de profundis per la sanità apuana, parte dai Consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Mugnai (Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale) e Jacopo Ferri che prendono spunto dai due casi di cronaca riportati in altrettanti giorni dai quotidiani locali.

«Ieri abbiamo letto la denuncia di familiari sconcertati dopo aver trovato il proprio anziano congiunto morto nel letto dell’ospedale di Massa senza che nessuno si fosse accorto di nulla. Oggi – raccontano Mugnai e Ferri – apprendiamo che un bimbo di 9 anni è stato rimandato a casa senza prelievo del sangue perché la mamma, che riteneva di essere esente, non aveva con sé i soldi per il ticket da 38 euro. Questa – incalzano i due esponenti di Forza Italia – è una sanità senz’anima, che da matrigna dimentica i più deboli vivendo sotto scacco rispetto a conti che dopo il crac non quadrano più e burocrazie che appesantiscono all’inverosimile l’erogazione dei servizi di assistenza e cura che invece, in un sistema sanitario pubblico, dovrebbero essere al centro dei pensieri di chi governa».

ore: 10:51 | 

comments powered by Disqus