ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

ore:  14:05 | ALLERTA ARANCIONE DALLE 18 D OGGI ALLE 6 DI DOMATTINA LUNEDI 5 OTTOBRE

giovedì, 4 dicembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/12/04/ruba-al-brico-fermato-e-denunciato/

Mediavideo Antenna3

Ruba al Brico, fermato e denunciato

di  Redazione web

bricoLo stava tenendo d’occhio da qualche minuto quell’extracomunitario che si aggirava tra gli scaffali del suo negozio. Il titolare del Brico di via Carducci voleva vedere che intenzioni aveva quell’uomo. E ha avuto ragione a essere sospettoso, visto che quando il cliente ha afferrato un paio di taglia bulloni invece di passare dalla cassa a pagare ha saltato i controlli ed è sgusciato fuori dal supermercato del fai da te. Il proprietario del negozio però è riuscito ad andargli dietro, vederlo salire su un furgone e sfrecciare via a tutta velocità. Prontezza di riflessi che ha consentito al titolare di annotare parte della targa del mezzo. Un indizio che si è rivelato fondamentale per la polizia, che è riuscita a rintracciare il ladro.
Anche se non è stato facile risalire alla sua identità, dato che il furgone non era dell’extracomunitario, ma di un suo amico che senza conoscere ll’uso che ne voleva fare  glielo aveva prestato. L’uomo vedendo gli agenti ha spiegato quello che era accaduto, rivelando alla volante l’identità di chi era al volante dell’automezzo in quel momento. Ed è partita la caccia, con appositi posti di blocco nelle zone dove si presumeva potesse passare il ricercato.
E a Poveromo è spuntato il furgone. Ovviamente l’extracomunitario non sapeva di essere nel mirino delle forze dell’ordine e così si è avvicinato alle auto bianche blu. Quando ha visto uno degli agenti fargli segno di fermarsi ha schiacciato sull’acceleratore e ha invertito la marcia. La fuga però non gli è riuscita perché è stato intercettato e bloccato. Rapida perquisizione e la refurtiva è subito saltata fuori, ancora all’interno delle confezioni originali. Probabilmente l’uomo voleva rivenderla sotto costo, anche se il sospetto è che potesse essere utilizzata dalle bande di topi di appartamento. È stato portato in questura per l’identificazione e lì ad attenderlo c’era anche il titolare del Brico che lo ha riconosciuto: «Sì è lui, mi ricordo la sua faccia». A quel punto è scattata la denuncia a piede libero, perché l’arresto era impossibile dato la cessata flagranza di reato.
I furti nei negozi sono in forte aumento. A essere visitati dai ladri sono soprattutto i supermercati, in particolare abbigliamento e alimentari. Mentre a sgraffignare i vestiti sono gli stranieri, il cibo è perso di mira dagli italiani. Anziani soprattutto.
il tirreno

ore: 23:12 | 

comments powered by Disqus