ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

martedì, 25 novembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/11/25/nuovi-cantieri-apuania-staccioli-e-nascosti-impegni-disattesi-situazione-preoccupante-necessario-lintervento-delle-istituzioni/

Mediavideo Antenna3

Nuovi Cantieri Apuania, Staccioli e Nascosti: «Impegni disattesi. Situazione preoccupante, necessario l’intervento delle Istituzioni»

di  Redazione web

porto m carrara«Mancata riassunzione di parte delle maestranze, licenziamenti discutibili, scarsa disponibilità nei confronti delle rappresentanze dei lavoratori, mancato rispetto dei tempi di pagamento delle aziende dell’indotto, con conseguenze negative facilmente intuibili. Alla luce di questi fatti non possiamo che manifestare la nostra   preoccupazione e il nostro disappunto per la situazione che si è venuta a creare a seguito dell’acquisizione dei Nuovi Cantieri Apuania da parte della Tyg».

 

Così i consiglieri regionali Marina Staccioli (Fratelli d’Italia) e Nicola Nascosti (Forza Italia), membri della commissione regionale sull’Emergenza Occupazionale in merito alla situazione della Nuova Cantieri Apuania.

 

«Al momento dell’acquisizione della NCA da parte della Tyg, l’imprenditore Costantino assunse impegni ben precisi in termini di riassunzioni delle maestranze e investimenti, ma purtroppo ad oggi la realtà dei fatti pare disattendere le garanzie date. Decine di dipendenti della NCA sono ancora in attesa della riassunzione, mentre una parte del lavoro è affidato a ditte esterne per garantire la celerità delle consegne. Celerità che, peraltro, pare non ravvisarsi nei pagamenti. A questo punto è necessario un intervento delle Istituzioni, che saremo noi stessi a sollecitare», concludono Staccioli e Nascosti.

 

ore: 15:47 | 

comments powered by Disqus