ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

sabato, 22 novembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/11/22/botte-tra-body-builder-interviene-il-112-la-zuffa-in-una-palestra-il-cliente-contestava-labbonamento/

Mediavideo Antenna3

Botte tra body builder, interviene il 112 La zuffa in una palestra. Il cliente contestava l’abbonamento

di  Redazione web

carabinieri_volanteSono dovuti intervenire i carabinieri per mettere fine alla zuffa tra il titolare di una palestra massese e uno dei suoi clienti. Perché i due erano talmente arrabbiati e pieni di muscoli che era impossibile fermarli. Ci hanno provato lo stesso gli altri body builder, ma quando hanno visto che la situazione stava degenerando hanno chiamato il 112 e hanno chiesto l’intervento di una pattuglia. Che quando è arrivata nella palestra ha avuto il suo bel da fare per riportare la calma.

A quanto pare, ma le versioni fornite dai due protagonisti della scazzottata differiscono tra di loro, tutto è cominciato dalla richiesta di restituzione dei soldi dell’abbonamento annuale da parte dell’iscritto. Il titolare gli ha fatto presente però che con quella quota aveva avuto uno super sconto e che quindi rescindendo il contratto gli avrebbe fatto pagare i mesi in cui si era allenato a tariffa piena, cioè il prezzo di chi paga mese per mese. Il cliente si è irrigidito, quando ha capito che sarebbe tornato in possesso di poche decine di euro e così ha iniziato a urlare: «Rivoglio i miei soldi, altrimenti vi denuncio». Poi sono volati gli insulti reciproci e a quanto ha raccontato un testimone è stato lanciato un bicchiere colmo di acqua che ha bagnato uno dei due contendenti.

Da qui l’escalation che ha portato alla colluttazione vera e propria, che date le dimensioni dei due – soprattutto il titolare – a un certo punto sembrava impossibile da fermare. Ci hanno pensato i carabinieri. I due protagonisti sono stati portati in caserma, dove hanno verbalizzato davanti a un brigadiere quello che era accaduto. Al momento né uno né l’altro hanno presentato una denuncia vera e propria, ma hanno promesso che lo faranno entrambi.

 

 

 

il tirreno

ore: 22:52 | 

comments powered by Disqus