ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

mercoledì, 22 ottobre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/10/22/buco-allasl-di-massa-prosciolto-lex-direttore-scarafuggi-il-gup-aracri-invece-ha-rinviato-a-giudizio-lex-dirigente-amministrativo-giannetti-processo-a-massa-il-29-gennaio/

Mediavideo Antenna3

Buco all’Asl di Massa, prosciolto l’ex direttore Scarafuggi Il gup Aracri invece ha rinviato a giudizio l’ex dirigente amministrativo Giannetti. Processo a Massa il 29 gennaio

di  Redazione web

scarafuggi tribunale 24 10 14L’ex direttore dell’Asl1 di Massa Carrara Alessandro Scarafuggi non ha prodotto il buco di bilancio e soprattutto non ha fatto nulla per coprire chi lo aveva causato perché non ne era a conoscenza. E’ stato prosciolto il medico dirigente con la formula piena dal gup Antonia Aracri dalla accusa di falso in atto pubblico. Andrà a processo, invece, Ermanno Giannetti, ex direttore amministrativo dell’azienda sanilaria. La prima udienza è stata fissata per il 29 gennaio 2015.

Scarafuggi, difeso dall’avvocato Federico Bagattini, quindi come Vito Antonio Delvino, suo successore nella carica di direttore (Delvino aveva scelto il rito abbreviato e a febbraio era stato assolto anche lui con formula piena dalle stesse accuse).

Delvino, alla guida dell’Asl di Massa dal 2007 al 2010, e Scarafuggi, medesime mansioni ma in carica dal 2002 al 2007, erano stati arrestati il 23 maggio 2012, insieme all’ex direttore amministrativo (dal 2006 al 2010) Ermanno Giannetti. I tre ex manager erano accusati di falso in atto pubblico, per l’alterazione dei bilanci dell’azienda sanitaria apuana dal 2004 al 2009.

 

 

 

il tirreno

Contestazioni che vedono alla sbarra però il solo Giannetti. Le alterazioni erano servite, stando all’accusa sostenuta dal procuratore capo Aldo Giubilaro e dal sostituto Alberto Dello Iacono, a nascondere le perdite via via maturate dall’Asl durante i vari esercizi gestionali fino a far salire gli ammanchi a oltre 240 milioni di euro. Giannetti, era stato accusato anche di peculato, e per quello è già stato condannato a quattro anni e sei mesi.

 

ore: 20:26 | 

comments powered by Disqus