ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

giovedì, 28 agosto, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/08/28/accoltellamenti-a-massa-arrestato-il-presunto-complice-del-duplice-omicidio-di-natale/

Mediavideo Antenna3

Accoltellamenti a Massa: arrestato il presunto complice del duplice omicidio di Natale

di  Redazione web

omicidio nataleE’ stato arrestato il presunto complice dell’autore del duplice omicidio avvenuto a Massa la notte del 24 dicembre 2013, quando morirono Andrea Fruzzetti, 23 anni e Enrico Baria 30 anni, accoltellati da Andrea Mazzi, 21 anni, in carcere per omicidio in attesa di processo. Quest’ultimo non fece tutto da solo quella sera: lo confermano i carabinieri del nucleo investigativo di Massa che dopo otto mesi di indagini, passati ad ascoltare centinaia di testimoni, sono risaliti al complice. Adil Amroui, 23 anni ancora da compiere, italiano di origini marocchine.

Secondo gli investigatori avrebbe tenuto fermo Andrea Fruzzetti mentre Mazzi lo accoltellava a morte, con un colpo precisissimo al cuore inferto con un coltello “alla Rambo”. Spuntano anche nuovi dettagli della sera della rissa mortale, iniziata all’interno di un pub del centro storico, proprio tra Adil Amroui e il gruppo di Fruzzetti e Baria che stava festeggiando un compleanno. Invitato a lasciare il locale Adil avrebbe chiamato i rinforzi, Mazzi per l’appunto, arrivato in soccorso dell’amico. Fuori dal pub la rissa in cui spunto’ il coltello, che l’avvocato di Mazzi sostiene abbia trovato per terra, forse appartenente ad uno dei partecipanti della rissa. Per Adil il gip aveva disposto richiesto la misura cautelare ai domiciliari, ma il giovane si trova in carcere perche’ i militari hanno trovato in casa sua stupefacente già confezionato in dosi e ovuli, assieme a mazze e picconi, per cui sono scattate le manette in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti.

 

 

il tirreno

ore: 16:32 | 

comments powered by Disqus