ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

lunedì, 18 agosto, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/08/18/un-chilo-di-eroina-in-casa-arrestato-un-gioielliere/

Mediavideo Antenna3

Un chilo di eroina in casa, arrestato un gioielliere

di  Redazione web

carabinieri arresto Aveva un chilo di eroina in casa, una montagna di polvere marrone che se messa sul mercato gli avrebbe fruttato almeno centomila euro. Insieme all’involucro, sigillato con una decina di giri di nastro da pacchi, un paio di pistole e un coltello. Tutto è stato sequestrato dai carabinieri del nucleo operativo che sono entrati in quell’abitazione non pensando neppure loro di trovare così tanta droga. Le manette sono scattate ai polsi di un quarantunenne massese (il nominativo fino alla convalida del fermo resta secretato). L’uomo, che abita con i genitori e un fratello, è conosciuto perché gestisce una gioielleria Compro oro nella provincia apuana. La convalida dell’arresto è prevista per questa mattina in tribunale. Lì potrà, se non si avvarrà della facoltà di non rispondere, spiegare perché aveva tutta quell’eroina. E soprattutto chi è stato a vendergliela.

I carabinieri comunque hanno intercettato un giro grosso. Tutto è partito da una vecchia indagine legata alla comparsa massiccia di eroina in zona, una droga che sembrava ormai in disuso ma che ultimamente, oltre che tra i tossicodipendenti di vecchia data, si sta diffondendo tra i consumatori di cocaina. I due stupefacenti somministrati in rapida successione danno un effetto up and down che è molto ricercato soprattutto tra i giovani. E quindi frutta denaro. L’Arma stava seguendo una pista legata al traffico di grossi quantitativi sulla direttrice Genova-Roma. Utilizzando i mezzi più improbabili, come il treno. I militari hanno notato che Massa era una delle deviazioni che i corrieri facevano più frequentemente, ma non riuscivano a risalire al destinatario finale, quello che secondo gli inquirenti poi riforniva i pusher.

Il gioielliere arrestato era un insospettabile, uno impegnato nel commercio di preziosi e che per lavoro era costretto a spostarsi tutti i giorni (casa e negozio distano qualche decina di chilometri tra loro). Incensurato e in possesso di regolare porto d’armi (il problema è che in camera sua sono saltate pistole che non erano state denunciate) non ha precedenti a quanto risulta. A tradirlo probabilmente una serie di controlli incrociati che hanno indicato ai carabinieri dove era il nascondiglio dell’eroina. Oltre al quarantunenne ci sono altre persone indagate, ma al momento nessun provvedimento è stato preso nei loro confronti.

 

 

il tirreno

ore: 9:20 | 

comments powered by Disqus