ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

martedì, 5 agosto, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/08/05/asl-1massa-il-consigliere-regionale-lazzeri-commissione-sanita-in-3-anni-aumento-del-tasso-di-assenza-dei-dipendenti-a-tempo-indeterminato-dellasl-%c2%ad%c2%ad%c2%ad1/

Mediavideo Antenna3

ASL 1/MASSA – Il consigliere regionale Lazzeri (Commissione Sanità): “In 3 anni aumento del tasso di assenza dei dipendenti a tempo indeterminato dell’Asl ­­­1”

di  Redazione web

ospedale medici«Da una nostra analisi dei dati 2013 sulle assenze dei 2.535 dipendenti a tempo indeterminato dell’Azienda Sanitaria Locale 1 di Massa Carrara emerge un dato preoccupante». E’ quanto dichiara il consigliere Regionale e membro della IV Commissione Sanità e Politiche Sociali, Gian Luca Lazzeri.

«Senza contare le ferie – spiega – risultano complessivamente 73.063 giorni di assenza all’anno. Ma non basta, la media pro capite di assenze è di quasi 29 giorni, ossia, se consideriamo anche i circa 30 giorni di ferie, le assenze annue arrivano a sfiorare i 3 mesi a persona». In tre anni il tasso di assenza medio dell’Asl 1 è aumentato di 2,6 giorni, passando dai 26,2 del 2011 ai 28,8 del 2013. In particolare le assenze più significative sono tra i dipendenti del settore tecnico, che registrano una media di 30,5 giorni pro capite.

«Ricordo – continua – che il personale rappresenta la risorsa principale ed insostituibile di ogni azienda. Sarebbe opportuno, al fine di ottimizzarne l’uso delle risorse e di garantirne un sempre maggior benessere sui luoghi di lavoro, comprendere le cause delle assenze dei dipendenti. È necessario capire quanti giorni di assenza siano riconducibili ad un disagio del lavoratore dovuto a tensioni relazionali con colleghi o superiori, in un contesto di riorganizzazione “selvaggia” della sanità toscana.

Ritengo – conclude il consigliere Lazzeri – che l’assessore Marroni debba occuparsi urgentemente della questione e penso che interpellando il Centro di Riferimento Regionale per le Criticità Relazionali, che sta facendo un importante lavoro sul benessere organizzativo, potrà avere una risposta in tempi brevi. Sicuramente oggi l’assessore non può dire di non sapere».

ore: 18:45 | 

comments powered by Disqus