ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

sabato, 28 giugno, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/06/28/il-festival-ballet-patrimonio-della-citta-deve-essere-sostenuto-sempre-di-piu-parole-di-lara-vene-ex-assessore-alla-cultura-della-provincia/

Mediavideo Antenna3

“Il Festival Ballet patrimonio della città” “deve essere sostenuto sempre di più” parole di Lara Venè ex Assessore alla Cultura della Provincia

di  Redazione web

lara venèintervento di Lara Venè ex Assessore alla Cultura della Provincia di Massa Carrara

Il festival Ballet che si è appena concluso e che per quattro giorni ha animato la nostra città è stato un grande successo per tutti, non solo per gli appassionati di danza.

Ricordo con lucidità quando questa manifestazione nacque tra le mille difficoltà e soprattutto la reticenza di chi non ci credeva o pensava che fosse uno dei tanti eventi qualunque. Non fu il caso della giunta provinciale che, andando controcorrente, ci puntò fin da subito e con grande convinzione. Se ne intravedevano le grandi  potenzialità. Per come era pensato, per i nomi che riusciva a far transitare, per il pubblico che muoveva, era chiaro che, se adeguatamente sostenuto, poteva essere anche un ottimo strumento di promozione turistica del territorio.

E bene hanno fatto l’amministrazione e gli organizzatori a portare oggi il festival nel cuore della città, animandola con musica, danza e ballerini, mettendo anche a disposizione il teatro per una sicurezza in caso di pioggia con cui gli eventi all’aperto devono sempre fare i conti.

E’ stato un modo e un tentativo per rendere il Festival  patrimonio di tutti, non solo di chi è amante della danza.

Mi auguro che oggi, a quasi dieci anni dalla sua nascita, il Festival Ballet possa cominciare a diventare un evento cui la nostra città potrà legare il proprio nome. E’ sempre stato un mio chiodo fisso la debolezza di non possedere una manifestazione duratura che sia cresciuta o che magari possa crescere negli anni. Pensiamoci bene: nelle città vicine c’è qualcosa, una grande kermesse che si è evoluta, ha sfondato e a cui la città ha legato la propria identità.

Massa sotto questo profilo non è riuscita a costruire molto perché negli anni le manifestazioni culturali sono cambiate con i colori delle amministrazioni. Oggi questo non è più possibile anche per i tempi difficili dal punto di vista finanziario. Allora è bene partire da quanto di buono si è riusciti a fare in questi anni. Ed è bene ribadire che non c’è stato e non c’è solo il Festival Ballet.

Ma in questo caso non importa se ad alcuni la danza possa piacere oppure no, non è questo il punto. L’importante è riuscire a trovare qualcosa di originale, che altri non hanno, che ci consenta di muovere il centro attraverso la cultura e l’arte comunque queste riescano a declinarsi. E che riesca a portare turisti per di più in un periodo in cui la stagione turistica vera e propria non è ancora partita.

Per questo il Festival Ballet ha fatto centro e deve essere interesse di tutti sostenerlo sempre di più.

Lara Venè

ore: 12:03 | 

comments powered by Disqus