ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

sabato, 26 aprile, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/04/26/ncd-contro-rossi-per-la-lucchini-di-piombino-intervento-del-consigliere-stefano-caruso/

Mediavideo Antenna3

NCD contro Rossi per la Lucchini di Piombino. Intervento del Consigliere Stefano Caruso

di  Redazione web

caruso 1Il rischio chiusura dell’ennesima industria italiana,la Lucchini di Piombino,  ha visto una straordinaria mobilitazione politica sia centrale che regionale, in cui sono state prospettate diverse soluzioni, tra le quali la riconversione della struttura.

Il risultato è stato un accordo di programma che ha stanziato 250 milioni di euro per i prossimi quattro anni, necessari per il rilancio dell’azienda. Sicuramente perfettibile, ma almeno permette di guardare avanti con maggiore serenità.

A tal proposito il Nuovo Centro destra di Massa, intende esprimere alcune considerazioni di carattere puramente politico.

“ Siamo contenti che finalmente il Governo, che ci vede co-protagonisti,  avvii percorsi che prevedano adeguamenti e riconversioni di aziende in difficoltà, mettendo a  disposizione, laddove sia possibile e ce ne siano le condizioni e le prospettive,  soldi pubblici per salvare imprese e fabbriche che altrimenti chiuderebbero.

D’altro canto non possiamo non stigmatizzare, con profondo rammarico, il comportamento decisamente ambiguo del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi nel  gestire situazioni del genere. Da anni il nostro territorio vive una situazione di crisi lavorativa profonda, alla quale sembra che la politica regionale e locale non riescano a dare impulso.  Ma nel caso della Lucchini di Piombino, Rossi, infatti si è impegnato in prima linea per ottenere risultati da Roma.

Ma ci chiediamo perché non lo abbia fatto con altrettanta celerità e solerzia anche per le aziende locali come la Eaton, la Syn-tech o i Nuovi Cantieri Apuania che hanno passato, e tuttora vivono, situazioni di profonda difficoltà lavorativa.

Da anni la nostra provincia aspetta risposte definitive, perché, oltre agli slogan politici, di concreto è stato fatto poco o nulla. Si avvicinano le Elezioni europee, e quale vetrina migliore di una situazione di difficoltà occupazionale poteva mettere in risalto l’impegno del Governatore di Toscana considerando che Piombino ha, indubbiamente, un bacino elettorale più ampio di quello di Massa-Carrara.

Ma passata la fatidica data, questi accordi resteranno solo la solita carta inutile, come da anni avviene in questa zona, o avranno la forza di percorrere il cammino prefissato?

I lavoratori della nostra provincia non hanno pari dignità degli altri?

O forse la politica locale e quella regionale vogliono che in questo territorio tutto resti in questo stato di permanente difficoltà?”.

 

Stefano Caruso, capogruppo NCD

ore: 11:49 | 

comments powered by Disqus