ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

giovedì, 24 aprile, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/04/24/posizionava-massi-sulle-strade-per-protesta-denunciato-dalla-polizia/

Mediavideo Antenna3

POSIZIONAVA MASSI SULLE STRADE PER PROTESTA . DENUNCIATO DALLA POLIZIA

di  Redazione web

polizia-generica-1132Le volanti della Questura  questa notte hanno proceduto a denunciare a piede libero l’ignoto che da diverso tempo a questa parte posizionava grossi massi sulle strade di Marina di Massa – in particolare sul lungomare – creando grossi pericoli per la circolazione, e che in più di una occasione hanno causato danni ad autovetture di automobilisti.

Da diverse settimane, infatti, arrivavano in Questura segnalazioni di cittadini che transitando con le loro autovetture sul lungomare di ponente trovavano sulla carreggiata massi di grosse dimensioni, prelevati dalla vicina spiaggia, sui quali erano scritte frasi di protesta e di rimostranza sociale (quali ad es. “se non mi danno un lavoro metterò ancora più sassi”; “ il governo non si preoccupa dei disoccupati” etc. etc.)

Alcuni automobilisti, inoltre, avevano denunciato danneggiamenti alle proprie autovetture in sosta causati da analoghi massi con analoghe scritte impresse su di essi.

Era evidente dunque che vi era un’unica mano dietro tali gesti dimostrativi, che tuttavia mettevano a serio pericolo l’incolumità degli automobilisti soprattutto durante le ore notturne.

Nella nottata trascorsa, le volanti della questura hanno colto in flagranza il probabile responsabile di tutto ciò .

Durante il pattugliamento della zona, in località Partaccia, gli agenti hanno infatti notato un individuo mentre apponeva un grosso masso al centro della carreggiata. L’uomo è stato così raggiunto e bloccato. Si tratta di un cinquantenne del posto.

Durante la perquisizione personale, lo stesso è stato trovato in possesso di un grosso coltello che è stato debitamente sequestrato, oltre al pennarello col quale vergava le proprie fasi di protesta sui massi che poi poneva sulla strada o scagliava contro le auto in sosta.

Condotto in ufficio, l’uomo è stato denunciato per possesso ingiustificato di armi e getto pericolo si cose.

Non ha dato alcuna spiegazione dei motivi di tale singolare quanto pericolosa protesta, se non un generico risentimento per non trovare un posto di lavoro.

 

ore: 17:22 | 

comments powered by Disqus