ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

mercoledì, 9 aprile, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/04/09/massa-minerali-38-persone-licenziate-con-un-fax-gli-operai-dellazienda-hanno-interrotto-la-produzione-dove-avere-ricevuto-lannuncio-della-proprieta-i-lavoratori-hanno-occupato-la-f/

Mediavideo Antenna3

Massa Minerali: 38 persone licenziate con un fax Gli operai dell’azienda hanno interrotto la produzione dove avere ricevuto l’annuncio della proprietà. I lavoratori hanno occupato la fabbrica

di  Redazione web

massa mineraliHanno lavorato fino alle 12 di martedì, poi hanno dovuto interrompere la produzione dopo l’arrivo di un fax della proprietà che annunciava l’apertura immediata della procedura di licenziamento collettivo per 38 operai della Massa Minerali srl, azienda che da 40 anni si occupa di lavorazione del carbonato di calcio.

Nel fax consegnato ai sindacati si legge che il licenziamento si è reso necessario a seguito di «analisi gestionali dalle quali è scaturita l’impossibilità di garantire una gestione proficua ed attiva degli impianti, senza prevedere massicci investimenti che la proprietà ritiene insostenibili». Inoltre, si legge ancora, «il mercato nel quale si opera appare in continua flessione con riduzione dei prezzi di vendita che incidono sui margini del profitto. Pertanto si ritiene non sussistano i presupposti per l’utilizzo di ammortizzatori sociali avanti carattere conservativo del rapporto di lavoro, Cigo, Cigs e contratti di solidarietà, che sono insostenibili».

I lavoratori hanno occupato la fabbrica con un’assemblea permanente, l’ennesima sul territorio apuano: in poche settimane, infatti, è scoppiata la vertenza Fermet srl (30 operai in cassa integrazione), la vertenza Syn-tech ( 31 operai in mobilità)e quella di una azienda dell’indotto del Pignone (altri 14 operai licenziati).

 

Il Tirreno

ore: 22:19 | 

comments powered by Disqus