ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

sabato, 29 marzo, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/03/29/consorzio-1-toscana-nord-adottato-allunanimita-il-bilancio-preventivo-subito-19milioni-di-euro-in-lavori-per-la-sicurezza-idraulica-del-territorio/

Mediavideo Antenna3

Consorzio 1 Toscana Nord: adottato all’unanimità il bilancio preventivo Subito 19milioni di euro in lavori per la sicurezza idraulica del territorio

di  Redazione web

ismaele ridolfiL’ampia e partecipata assemblea del Consorzio 1 Toscana Nord ha adottato ieri sera il bilancio di previsione 2014. “Il dibattito è stato positivo. I consiglieri presenti in rappresentanza di tutti i territori che compongono il nuovo Ente – spiega il Presidente Ismaele Rodolfi – hanno adozione un documento che destina bel 19 milioni di euro in interventi al reticolo idraulico del territorio e manutenzione delle opere idrauliche”.

Dati alla mano oltre il 70 per cento delle risorse torneranno direttamente in lavori e interventi, a fronte di appena il 16 per cento necessario per le spese amministrative dell’Ente. Le spese per il funzionamento degli organi sono solo lo 0,49 per cento.

            Si declina in numeri importanti il bilancio di previsione del Consorzio 1 Toscana Nord per l’anno in corso, che ieri (venerdì 28 marzo) ha ottenuto il suo primo via libera. Il documento, infatti, è stato adottato dall’assemblea consortile: adesso, come prevede la normativa, passerà al vaglio della Regione Toscana, che avrà trenta giorni di tempo per presentare osservazioni prima della sua approvazione definitiva. Il bilancio di previsione rappresenta il primo documento programmatorio del nuovo Ente, insediatosi appena una settimana fa, e che si occupa adesso della sicurezza idraulica di un vasto comprensorio che comprende le intere province di Lucca e Massa Carrara, la zona del Bientinese (nel Pisano) e alcuni comuni dell’Appennino Pistoiese.

            “Il documento finanziario del 2014 è stato creato, portando a termine un attento lavoro di confronto e armonizzazione del bilancio già approvato dai quattro Enti che, prima della nascita del Consorzio 1 Toscana Nord, svolgevano attività di bonifica nel nostro territorio: i Consorzi Auser-Bientina e Versilia-Massaciuccoli e le Unioni dei Comuni Media Valle del Serchio e Lunigiana – spiega il presidente del Consorzio 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi – Questo bilancio, quindi, è a tutti gli effetti il nostro punto di partenza, perché fotografa l’esistente: già rappresenta numeri e cifre sicuramente rilevanti, che negli anni futuri potranno essere utilizzati come metro di confronto per misurare l’efficacia della nostra azione e, più in generale, la funzionalità della Legge regionale 79/2012, con cui la Regione ha riformato la bonifica in Toscana”.

            Particolarmente imponente la portata economica del bilancio, che complessivamente gestirà quasi 27milioni di euro di risorse. L’attenzione, naturalmente, sarà riservata tutta alla sicurezza dei corsi d’acqua e delle numerosissime opere idrauliche presenti sul territorio. “Andiamo a gestire un territorio di oltre 330mila ettari, spalmato su quattro province e 69 comuni – sottolinea il presidente Ridolfi – La priorità non potrà che essere quella di mettere i corsi d’acqua al centro della nostra azione di manutenzione e della cura di tutti gli altri soggetti interessati: saremo inflessibili nel chiedere, anche a fianco dei comitati dei cittadini, che non accada più che i bisogni dei nostri rii siano piegati alle esigenze di consumo del territorio. Centrale sarà il legame col mondo agricolo, espressione di quei soggetti che più di tutti conoscono e rispettano il nostro ambiente perché qui vivono ed operano: agli imprenditori agricoli e alle cooperative agricolo-forestali sarà affidata la maggioranza delle risorse destinate all’attività di manutenzione dei corsi d’acqua”.

            L’assemblea consortile, dopo aver adottato il bilancio, ha anche approvato la costituzione delle quattro commissioni: agricoltura, ambiente e presidio del territorio; statuto e regolamenti; piano di classifica e piano delle attività.

ore: 20:07 | 

comments powered by Disqus