ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

lunedì, 30 dicembre, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/12/30/contributi-per-lo-sviluppo-dell%e2%80%99apicoltura-le-domande-entro-il-mese-di-gennaio/

Mediavideo Antenna3

CONTRIBUTI PER LO SVILUPPO DELL’APICOLTURA : le domande entro il mese di gennaio

di  Redazione web

arnia apiFino al 31 gennaio 2014 gli apicoltori possono presentare domanda di contributo per l’acquisto di arnie e attrezzature per l’esercizio del nomadismo: questo è possibile grazie al programma d’interventi a sostegna dell’apicoltura della Regione Toscana per l’anno 2014.

In particolare vengono finanziati gli acquisti di arnie (contributo 60%), attrezzature e materiali vari per l’esercizio del nomadismo (contributo 50%), autocarri per l’esercizio del nomadismo (contributo 20%).

Possono usufruire dei contributi pubblici gli apicoltori con partita IVA in regola con la legge regionale 21 del 2009 “Norme per l’esercizio, la tutela e la valorizzazione dell’apicoltura” per quanto riguarda la denuncia/segnalazione inizio attività e denuncia annuale degli apiari all’Asl competente.

Sono ammesse a contributo anche le domande di coloro che non detengono ancora alveari, ossia i nuovi apicoltori, che comunque devono essere in possesso di partita IVA con obbligo di svolgere l’attività apistica almeno per cinque anni.

Il contributo massimo che può essere assegnato a ogni beneficiario è di 12 mila euro. Non possono essere presentate domande che prevedano un contributo inferiore a 2 mila euro.

La concessione del contributo avverrà sulla base di una graduatoria unica regionale.

La domanda deve essere presentata entro il 31 di gennaio 2014 utilizzando esclusivamente la modulistica presente sul sistema informativo di ARTEA (www.artea.toscana.it).

Per ulteriori informazioni è possibile  rivolgersi all’ufficio agricoltura della Provincia di Massa-Carrara,  via Marina Vecchia, 78 a Massa, telefono 0585 816567 (Pier Luigi Giannetti)

ore: 15:35 | 

comments powered by Disqus